Venerdì, 27 Febbraio 2015 09:24

Bando FOLLE D'AUTORE 2015

Scritto da

SCARICA IL BANDO

Concorso Nazionale di drammaturgia

FOLLE D'AUTORE "Aldo NICOLAJ”

I Edizione 2015

Città di Fossano

L’Associazione Teatrale "LA CORTE DEI FOLLI" in collaborazione con l’Associazione “ESPERIENZE” indice ed organizza il Concorso Nazionale di drammaturgia FOLLE D'AUTORE "Aldo NICOLAJ” I Edizione 2015 - Città di Fossano.

Il Concorso è finalizzato alla selezione di 3 corti teatrali e alla loro messa in scena.

Potranno essere presentati monologhi o testi a 2 personaggi, di qualsiasi genere, della durata dai 15 ai 25 minuti.

L’iniziativa nasce dalla volontà di valorizzare gli autori di drammaturgia teatrale e di offrire a Compagnie ed attori testi nuovi e inediti.

Il Premio è dedicato al fossanese Aldo Nicolaj (15/3/1920-5/7/2004) autore versatile e prolifico, di fama internazionale, che con le sue opere ha accompagnato l’evoluzione storica e sociale della seconda parte del novecento, osservando la realtà con sottile ironia e moderato pessimismo.

“È sempre stato un momento meraviglioso – benché mi desse anche grandi sofferenze - riuscire a creare solo con parole di dialogo una storia, dei personaggi e delle atmosfere. È una straordinaria magia, senza descrizioni e racconti, solo attraverso il dialogo, creare personaggi, far venir fuori problemi, situazioni e momenti della loro vita. Non c’è piacere al mondo maggiore di quello di assistere alla loro nascita, vederli formarsi, rendersi conto che una volta creati esistono veramente, hanno un nome, un carattere, una personalità, un modo di comportarsi, una storia dove sono rinchiusi e da cui non possono più uscire”. 

                                                                                                                                                                            Aldo Nicola

 

 

REGOLAMENTO


Art. 1 Il Concorso è rivolto ad autori italiani o stranieri che abbiano compiuto i 18 anni di età.

Art. 2 Ogni autore potrà presentare una sola opera. L’elaborato, senza limite di genere, deve essere un monologo o un testo a 2 della durata dai 15 ai 25 minuti. La scenografia deve essere minima. Sono ammessi al concorso esclusivamente lavori in lingua italiana, mai rappresentati, con sceneggiature originali. Sono esclusi rimaneggiamenti, trasposizioni o riduzioni di opere teatrali, letterarie o cinematografiche sia italiane sia straniere.

L’autore, con  la sua partecipazione al concorso, dichiara la paternità e l’originalità del lavoro inviato assumendosi ogni responsabilità legale in materia.

L'organizzazione del Premio non risponde di eventuali plagi o violazioni di legge.

Art. 3E’richiesto il  versamento di un contributo per spese di segreteria pari a  € 20,00 da corrispondere tramite bonifico bancario intestato a: LA CORTE DEI FOLLI – Cassa di Risparmio di Fossano, IBAN: IT11P0617046320000001510687 – Causale bonifico:  Concorso Nazionale di drammaturgia FOLLE D'AUTORE "Aldo NICOLAJ” I edizione 2015 - Città di Fossano.

Art. 4 – I file degli elaborati devono essere inviati via e-mail, in formato PDF, entro il 15 Aprile 2015 al seguente indirizzo di posta elettronica: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  (farà fede la data e l'ora di ricezione della e-mail). I testi ricevuti verranno numerati progressivamente e sottoposti al vaglio della Giuria in forma anonima.  Per questo motivo I TESTI PRESENTATI NON DOVRANNO AVERE ALCUN RIFERIMENTO ALL’AUTORE, i cui dati devono essere esclusivamente inseriti nella scheda allegata  specificando:

1)    generalità dell’autore

2)    titolo dell’opera
3)    breve sinossi

4)    notizie sintetiche sull’autore

5)    autorizzazione al trattamento dei dati personali

6)    dichiarazione di autenticità dell’opera

7)    copia bonifico bancario per spese segreteria


I dati personali relativi ai partecipanti saranno utilizzati unicamente ai fini del Concorso e trattati nel rispetto della normativa vigente in materia di privacy.

Con l’invio dell’opera  se ne autorizza l’eventuale pubblicazione  (a concorso concluso) in apposita sezione sul sito www.lacortedeifolli.org

Art. 5 – La Giuria, a suo insindacabile giudizio, selezionerà tra gli elaborati pervenuti tre corti finalisti del concorso.  In mancanza di opera meritevole, il premio non verrà assegnato. La Giuria ha facoltà di segnalare altri testi meritevoli. Gli esiti delle fasi di selezione delle opere saranno pubblicati sul sito www.lacortedeifolli.org  e comunicati agli autori in concorso tramite e-mail.


Art. 6La Premiazione e la messa in scena dei tre corti vincitori si svolgerà, in anteprima nazionale, a Fossano (CN) nell’ambito delle giornate dedicate al PREMIO LETTERARIO ESPERIENZE IN GIALLO e al PREMIO TEATRALE NAZIONALE FOLLE D’ORO (novembre 2015). La Direzione Artistica del Premio si occuperà della messa in scena e della selezione degli attori che verranno individuati all’interno delle Compagnie iscritte nel 2015 a F.I.T.A. (Federazione Italiana Teatro Amatoriale) Regione Piemonte.

Gli autori finalisti dovranno essere presenti all’evento. Sarà garantita l’ospitalità.

Art. 7 -  Gli autori dei testi premiati cedono all’Organizzazione del Premio e alla Compagnia individuata per la messa in scena i diritti di rappresentazione in esclusiva e a titolo gratuito dell’elaborato, per un periodo di 9 mesi dalla data di comunicazione di selezione da parte degli organizzatori.

Per rappresentazioni successive sarà facoltà dell’autore concordare con le Compagnie condizioni diverse.

Art. 8La partecipazione al Concorso implica l’accettazione incondizionata delle norme previste nel presente bando.

I PREMI:

1° classificato PREMIO ALDO NICOLAJ: 500 € e targa

2° classificato:  300 € e targa

3° classificato:  200 € e targa

Per informazioni:

“LA CORTE DEI FOLLI”  www.lacortedeifolli.org 

Pinuccio Bellone cell. 335-7540528  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  /  Cristina Viglietta cell. 347-3029518  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Giovedì, 26 Febbraio 2015 22:03

Dialettando 2015 follinforma

Scritto da

locandina pcc 2014 ok RIDOTTA

 

     SCHEDA SPETTACOLO          
PICCOLI CRIMINI CONIUGALI
di Erich-Emmanuel Schmitt
regia: MARINA MORRA
 
personaggi ed interpreti:
"Lisa"   CRISTINA VIGLIETTA
"Gilles" PINUCCIO BELLONE
 
tecnici / backstage:
GIANFRANCO SAROTTO
CARLA LINGUA
STEFANO SANDRONI
FABRIZIO ARMANDO
CHRISTIAN CARVELLI
 
scenografia:
CRISTINA VIGLIETTA
 
traduttore:
SERGIO FANTONI
COD. SIAE: 877037
 
  DOWNLOAD  
IL TRAILER:  
https://www.youtube.com/watch?v=o0c7EMCbKcE
LA LOCANDINA: SCARICA
IL PIEGHEVOLE: SCARICA
27^ Maschera d'Oro di Vicenza 2015

 

 LA STORIA  

Gilles e Lisa, una coppia come tante. Da ormai quindici anni si trovano a vivere un apparentemente tranquillo menage familiare. Un piccolo incidente domestico in cui Gilles, pur mantenendo intatte le proprie facoltà intellettuali, perde completamente la memoria, diventa la causa scatenante di un sottile e distruttivo gioco al massacro. I tentativi di Lisa di aiutare il compagno a riappropriarsi della sua identità e del loro vissuto comune diventano un percorso bizzarro, divertente e doloroso, che conferma il sospetto di molti: anche la coppia più affiatata spesso è  composta da due estranei. Gilles e Lisa avranno un bel da fare per cancellare l’immagine di sé che ciascuno ha dell’altro, percorso che passerà attraverso rivelazioni sorprendenti, scoperte sospettate, ma sempre taciute, rancori, gelosie, fraintendimenti mai chiariti, in una lotta senza esclusioni di colpi.

“Quando vediamo un uomo e una donna davanti al sindaco o al prete, domandiamoci  chi dei due sarà per primo l'assassino.”


 NOTE DELL'AUTORE  
«PICCOLI CRIMINI CONIUGALI ha avuto un'adesione violenta da parte del pubblico. All'uscita del teatro le coppie reagivano diversamente a seconda dell'età. I ventenni mi dicevano: “SEI CRUDELE”; i quarantenni: “CHE REALISMO”; i sessantenni : “CHE TENEREZZA”. Avevano tutti ragione: a 20 anni si vorrebbe che l'amore fosse semplice, a 40 anni si scopre che è complicato, a 60 sappiamo che è bello proprio perché è complicato».

Eric-Emmanuel SCHMITT

 

 PARTECIPAZIONE RASSEGNE – CONCORSI   

- RASSEGNA - TEATRO A COLORI 2009 - NIZZA MONFERRATO (AT)
- RASSEGNA SALUZZOESTATE 2009 - SALUZZO (CN)

- PREMIO TEATRIKA 2009 - LA SPEZIA
  Premio MIGLIOR ALLESTIMENTO- RASSEGNA


- IL TEATRO E' SERVITO 2010 - FRASSINETO PO (AL)
- RASSEGNA AMATORIALE 2010 - CAMPONOGARA (VE)
- RASSEGNA AMATEATRO 2010 - COSTIGLIOLE D'ASTI (AT)


- PREMIO TEATRO MODERNO 2012 – VIGEVANO
  II Classificato gradimento PUBBLICO


- RASSEGNA ESTIVA 2013 - MERATE (LC)
- RASSEGNA AMATORIALE 2013 - GENOLA (CN)
- RASSEGNA "DOPPIA COPPIA" 2013 - PIEVE DI TECO -(IM)


- PREMIO "L'ORA DI TEATRO 2013 " MONTECARLO (LU)
  Premio miglior ATTRICE Cristina Viglietta
  II Classificato premio del PUBBLICO e nomination MIGLIOR SPETTACOLO per la giuria


- RASSEGNA “SERATE D'INVERNO AL CASTELLO”2013 – Castelvecchio di VERONA


- PREMIO "SIPARIO D'ORO 2014" - ROVERETO (TN)
  4 Nomination: Miglior Attore, Attrice, Regia e Spettacolo;
  Premi: miglior ATTRICE Cristina Viglietta, SIPARIO D’ORO 2014 MIGLIOR SPETTACOLO


- RASSEGNA TEATRALE 2014 – PIASCO (CN)
- RASSEGNA TEATRALE DLF 2014 TORINO
- PREMIO MECENATE 2014 - FINALISTA
- STAGIONE TEATRALE 2014/15 “Teatro Besostri” MEDE (PV)


- 46° FESTIVAL NAZIONALE “MACERATA TEATRO”2014 – Premio “Angelo Perugini”
  Premio miglior ATTRICE Cristina Viglietta
  Premio miglior ATTORE Pinuccio Bellone
  Premio del PUBBLICO
  nomination: MIGLIOR SPETTACOLO, MIGLIORE REGIA, MIGLIORE ALLESTIMENTO


- TROFEO CATULLO - SIRMIONE edizione 2014/2015 finalisti


- FESTIVAL VITERBO XIX PREMIO CITTA' DI VITERBO ED. 2014
  Premio miglior ATTRICE Cristina Viglietta - Premio miglior ATTORE Pinuccio Bellone


- STAGIONE TEATRALE 2015 TEATRO MARENCO CEVA (CN)

- 27° MASCHERA D'ORO VICENZA 2015

  Premio miglior ATTRICE Cristina Viglietta

  Premio miglior ATTORE Pinuccio Bellone
  Premio miglior REGIA Marina Morra
  nomination: MIGLIOR COMPAGNIA, GRADIMENTO PUBBLICO, MIGLIORE ALLESTIMENTO

 

- 7° FESTIVAL NAZIONALE DI "TEATRO XS" CITTÀ DI SALERNO 2015 finalisti

  VINCITORE DEL FESTIVAL TEATRO XS VII edizione 2015 come MIGLIORE SPETTACOLO
  Premio miglior ATTORE Pinuccio Bellone
  Premio miglior GRADIMENTO PUBBLICO

 

- 10^ FESTIVAL PAOLO DEGO Ponte nelle Alpi (BL) finalisti 

 

 PREMIO SIPARIO D’ORO 2014   

MIGLIORE ATTRICE Cristina Viglietta
MOTIVAZIONI: La commedia contemporanea ha bisogno di una interpretazione particolare che sappia fondere l'artedel recitare con quella dell'espressione autentica. “Piccoli Crimini Coniugali” è un classico di questo teatro contemporaneo, insidiosa nel costringere gli attori a tenere un equilibrio tra intensità e leggerezza. Cristina Viglietta nel ruolo di Lisa, ci riesce pienamente abbandonando le ridondanze teatrali e lasciando fluire, anche a rischio di sembrare scarna, la sua autentica natura. Ne esce così una figura di donna vera e problematica, anche misteriosa, ma sempre credibile che non rinuncia a quel sorriso amaro su cui l' ironia del testo gioca le sue carte migliori”.

MIGLIORE SPETTACOLO “Piccoli crimini coniugali” LA CORTE DEI FOLLI
MOTIVAZIONI: Autore di culto, Eric-Emmanuel Schmitt ha avuto di recente nel teatro italiano una buona fortuna scenica data soprattutto dal fatto che le sue commedie, o drammi dell'esistenza, circoscritti all'ambito famigliare o di coppia, posseggono un linguaggio insieme realistico e metaforico come solitamente accade nei grandi testi, e in quelli in cui il mestiere, la tecnica drammaturgica la fa da padrone. La qualità principale dello spettacolo proposto dalla “Corte dei folli” è proprio nell' avere mantenuto in perfetto equilibrio questi due livelli di comunicazione scenica: quello immediato, diretto della relazione fra Gilles e Lisa, e l'altro più invisibile e trasparente del taciuto, del silenzio; tutto ciò che le parole nascondono, ma lasciano intravedere. Complice una eccellente scenografia che struttura diversi luoghi d'azione senza che si interrompa il ritmo dell'insieme. Molto bravi gli attori, Pinuccio Bellone e Cristina Viglietta, nelle loro modalità di attrarsi e respingersi l'un l'altro, in cui risiede l'antico e perenne fascino della seduzione e il segreto della verità e della simulazione teatrale. Dinamica, pur se sorvegliatissima, l'attenta regia di Marina Morra.

NOMINATION: migliore ATTORE, migliore REGIA


 FESTIVAL VITERBO XIX PREMIO CITTA' DI VITERBO ED. 2014  

MIGLIORE ATTRICE Cristina Viglietta
MOTIVAZIONI: Muovendosi in un difficile contesto narrativo la protagonista ha dimostrato quanto possa essere naturale vivere una storia piuttosto che recitarla


MIGLIORE ATTORE Pinuccio Bellone

MOTIVAZIONI: Muovendosi in un difficile contesto narrativo il protagonista ha dimostrato quanto possa essere naturale vivere una storia piuttosto che recitarla

NOMINATION: migliore SCENOGRAFIA, migliore SPETTACOLO

 

 46° Festival MACERATA TEATRO Premio “Angelo Perugini” 2014  

MIGLIORE ATTRICE: CRISTINA VIGLIETTA
MOTIVAZIONE: Presenza convincente sulla scena, si è ben calata nel proprio ruolo e ha reso assolutamente credibile il sottile continuo e a tratti drammatico confronto dialettico di coppia.
Le sicure capacità interpretative le hanno consentito di mettere in luce le diverse sfaccettature dell'amore coniugale: dalla comprensione al rancore, dalla tenerezza al rifiuto, dalla ribellione al bisogno di sincerità.
MIGLIORE ATTORE: PINUCCIO BELLONE
MOTIVAZIONE: Ha proposto un'interpretazione ben riuscita di un personaggio non facile, tratteggiandone luci ed ombre, bugie e verità con assoluta naturalezza, grazie ad un sapiente utilizzo dei propri mezzi espressivi e ad una sicura padronanza dello spazio scenico.

NOMINATION: migliore SCENOGRAFIA, migliore REGIA, migliore SPETTACOLO

 

 27^ Festival NAZIONALE "MASCHERA D'ORO" VICENZA 2015 

MIGLIORE ATTRICE: CRISTINA VIGLIETTA
MOTIVAZIONE: L'attrice usa voce, gestualità e silenzi per trasferirci un sapiente testo con una forza magistrale, mai violenta, pienamente partecipata ed emotiva, senza esagerazioni o pericolose enfasi. Attrice capace di riconoscere i territori della perfezione, diviene profondamente e con assoluta continuità credibile e coinvolgente, consegnandoci con le più corrette tensioni la drammaturgia dell'opera.

MIGLIORE ATTORE: PINUCCIO BELLONE
MOTIVAZIONE: Con piacevole ed efficace naturalezza, l'attore gioca con il suo personaggio per tentare percorsi più vicini all'anima che alla comune storia di un lungo matrimonio, e lo fa riuscendo a darci la sensazione di trovarci davvero in una casa, dentro la vita di una coppia che si muove tra abbracci e accuse. Con la sua partner, in questa magistrale interpretazione, crea un solo personaggio, che scava (usando l'altro) per cercare il senso del vivere e dell'amare.

MIGLIORE REGIA: MARINA MORRA
MOTIVAZIONE: Per una regia caratterizzata da intelligenza analitica, ritmo adeguato alla scrittura e calibrata forza interiore. Una regia che lavora sottotraccia, quasi senza apparire, ma riuscendo a mantenere vivo e ricco di sfaccettature il dialogo serrato tra i due protagonisti. Nel progressivo disvelarsi della trama, Marina Morra opera fra intensità espressiva e naturalezza, animando la fissità della scena solo con la parola e il gesto, qui sempre credibili, coinvolgenti e spontanei.

 NOMINATION: migliore ALLESTIMENTO, Gradimeno Pubblico, migliore COMPAGNIA

 

 VI^ Festival NAZIONALE DI TEATRO XS CITTA' DI SALERNO 2015 

 

VINCITORE FESTIVAL VII EDIZIONE TEATRO XS - MIGLIORE SPETTACOLO 

MOTIVAZIONE: Per aver offerto un’interpretazione pienamente convincente di quello che è ormai un classico del teatro contemporaneo, restituendo con attenzione e agilità l’impervia alternanza di piani comunicativi e situazioni sceniche in bilico fra realismo e metafora; per la puntuale scansione che la regia imprime alla rappresentazione, assecondando – e mai sopravanzando – ritmi, umori e inflessioni del testo originale; per l’autorevolezza e la disinvoltura con cui gli affiatati interpreti si destreggiano nelle maglie fitte e intricate del dialogo.

MIGLIORE ATTORE: PINUCCIO BELLONE

MOTIVAZIONE: Per l’incisiva individualità su cui ha saputo costruire, senza mai indulgere all’istrionismo, un personaggio credibile e accattivante; per l’energica fisicità, la precisa definizione delle intonazioni, l’armonica interrelazione con la sua partner e la disinvolta padronanza scenica. 

 

 PREMIO FITALIA -  SALERNO 2015 

 

MIGLIORE ATTORE: PINUCCIO BELLONE  e  MIGLIORE ATTRICE: CRISTINA VIGLIETTA

MOTIVAZIONE: Un ambiente raffinato, ma, tutto sommato, claustrofobico accoglie Gilles e Lisa, la loro storia. Apparentemente una moglie premurosa ed innamorata; apparentemente un marito frastornato, che ha perso la memoria per un incidente; apparentemente una coppia che era serena. Apparentemente. Ma dietro l'apparenza, appunto, c'è un mondo di sentimenti, di insoddisfazione, di dolore, d'amore. Solo due attori straordinari come Pinuccio Bellone e Cristina Viglietta potevano aprire allo spettatore la porta di quel mondo, attraversando con maestria le mille sfaccettature dei personaggi. E allo spettatore, grato non resta che applaudirli senza riserve.