il FOLLE SI FA IN 4 folle artista

 

II edizione 2016 - i vincitori

 

 

 

20 -  tingeltangel 50x70 bassa

 

prima classificata

spettacolo:TINGEL TANGEL 

 

autore: Alessio Periotto

 

Compagnia di Lizzana - Rovereto

 

Un evidente equilibrio formale dona armonia all’elaborato. I testi sono ben disposti nello spazio (e nella griglia) e creano un movimento verticale che si contrappone alla figura orizzontale, ottenuta dalla ripetizione della stessa immagine, che crea un ritmo preciso interrotto solo dall'elemento cromatico contrastante: il rosso. Il tutto risulta immediato e gradevole a prima vista, ed è assolutamente "corretto" per quanto riguarda la composizione grafica.

 

 

Locandina IL GIOCO.fh11 bassa

 

 

seconda classificata

spettacolo: IL GIOCO

 

autore: Piero Schirinzi

 

Compagnia: Calandra - Lecce

 

L’immagine emoziona e proietta l'osservatore nella storia. L'utilizzo dei colori è magistrale e rimanda ad un mondo metafisico e surreale. Gli elementi formali sono inseriti correttamente nella gabbia compositiva. Efficace e immediata, colpisce sia per la composizione grafica che  per l'illustrazione.

 

 

 

 34 - Locandina pinocchi bassao

 

 

 

terza classificata

spettacolo: SEMI DI PINOCCHIO

 

autore: Martina Rocchi

 

Compagnia: Quelli che il teatro - Piana Battola (SP)

 

Il visual utilizzato è molto interessante perché segue le regole formali della simmetria: divide a metà la locandina quasi come le immagini fossero l'una lo specchio dell'altra. L’utilizzo del nero per creare le siluette contrasta perfettamente con lo sfondo giallo.

Molto ben riuscito l’effetto surrealista che, a seconda di come viene ruotata la locandina, permette di scoprire nuovi elementi: la chioma dell’albero, l’altalena, i baffi e la bocca del Mangiafuoco, Pinocchio che sparge i semi, l’albero il cui tronco è il naso del pinocchio stesso.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

FOLLE SI FA IN 4 ok 

 

il FOLLE SI FA IN 4 folle artista

 

Scarica il BANDO del nostro

PREMIO NAZIONALE LOCANDINE "FOLLE D'ARTISTA"

Pippo Ravera

Città di Fossano (CN) 

III EDIZIONE 2018

 

clicca-qui-rosso

 

 

 

 

FOLLE SI FA IN 4 ok 

 

 

 

FOLLE DAUTORE picc

 

Scarica  il BANDO del nostro

PREMIO NAZIONALE DRAMMATURGIA "FOLLE D'AUTORE"

ALDO NICOLAJ

Città di Fossano (CN) 

III EDIZIONE 2017

 

clicca-qui-rosso

 

 

DICONO DI  NOI rassegna stampa

 

LOCANDINA la stanza veronica NEUTRA

 

 

SETTIMANALE LA FEDELTA' 8/3/2017

I COMMENTI DEL PUBBLICO

 

 

 

 

 

   
TANGO locandina DEF NEUTRA NEW

SETTIMANALE LA FEDELTA' 

I COMMENTI DEL PUBBLICO

   
 tut per na lastra LOCANDINA ok  borgo san dalmazzo 18/3/2017
   
   

LOCANDINA la stanza veronica NEUTRA

 
     SCHEDA SPETTACOLO          
LA STANZA DI VERONICA
di Ira Levin
regia: 
PINUCCIO BELLONE e CRISTINA VIGLIETTA
  DOWNLOAD  
 
LA LOCANDINA: SCARICA 
 
  con  
 

LICIA CUMERLATO (Susan)

AGNESE FISSORE (Maureen)

MARINO GANDOLFO (John)

FABRIZIO ARMANDO (Larry)

 

 Scenografie 

MICHELE TAVELLA

CRISTINA VIGLIETTA

GIANFRANCO SAROTTO

 Audio e Luci 

CHRISTIAN CARVELLI

STEFANO SANDRONI

NCO SAROTTO

 IL TRAILER 

https://www.youtube.com/watch?v=i_ubhl0xb7A&feature=share

 

 IL VIDEO COMPLETO  

https://youtu.be/Zn5165ExXAo

 

VINCITORE AL FESTIVAL NAZIONALE

STELLA D'ORO ALLERONA 2017

PREMIO MIGLIOR SPETTACOLO

PREMIO MIGLIOR ATTRICE Agnese Fissore

PREMIO MIGLIOR REGIA Cristina Viglietta e Pinuccio Bellone

VINCITORE AL PREMIO NAZIONALE

SAN MINIATO 2017 

PREMIO MIGLIOR SPETTACOLO

PREMIO MIGLIOR ATTRICE Agnese Fissore

PREMIO MIGLIOR REGIA Cristina Viglietta e Pinuccio Bellone

PREMIO MIGLIOR SCENOGRAFIA

PREMIO GRADIMENTO PUBBLICO

 

 LA STORIA  

Susan, una giovane ragazza statunitense  viene avvicinata al ristorante, mentre è in compagnia del giovane Larry, da due anziani signori John e Maureen, che le raccontano la storia di Veronica, ragazza morta di tisi anni addietro e figlia dei loro datori di lavoro, alla quale Susan assomiglia in modo straordinario. Le propongono e  di  impersonare Veronica per una sera per cercare di  dare un po’ di conforto alla sorella maggiore Cecilia (Cissie) malata di cancro e prossima alla morte.

Susan è dubbiosa, non sa se accettare o meno, non sa se credere alle motivazioni dei due anziani o se la loro proposta nasconda qualcosa di poco chiaro.

LA STANZA DI VERONICA, scritto da Ira Levin nel 1974, è ambientato tra le pareti di una ricca casa borghese ed ha un testo teatrale sostenuto dalla rassicurante presenza di personaggi insospettabili che sviluppano un perfetto meccanismo che conduce lo spettatore verso una suspence crescente fino al colpo di scena finale dove il racconto si avvolge  su se stesso in una circolarità delirante.

 

 L'AUTORE 

Ira Levin è nato il 27 agosto 1929 New York , dove si è laureato, nel 1950,  in filosofia e inglese. 

E’ stato l’autore di TRAPPOLA MORTALE (Deathtrap) , che detiene il record della commedia thriller più replicata a Broadway . Nel 1982 ne è stata realizzata la versione cinematografica con Christopher Reeve e Michael Caine . 

Il romanzo più noto di Levin è sicuramente ROSEMARY BABY , una storia horror ambientata a  Manhattan di cui, nel 1968, fu prodotto il famosissimo film interpretato da Mia Farrow e John Cassavetes e diretto da Roman Polanski 

Altri romanzi di Levin da cui sono stati tratti film di successo I ragazzi venuti dal Brasile nel 1978, con Gregory Peck e Laurence Olivier e Sliver (1991), con Sharon Stone , William Baldwin e Tom Berenger ; 

 Stephen King ha detto di Ira Levin  "E’ l'orologiaio svizzero dei romanzi di suspense, fa ciò che il resto di noi non è in grado di fare." 

Ira Levin è morto per un attacco cardiaco nella sua casa di Manhattan , il 12 novembre 2007.  

 

tut per na lastra LOCANDINA ok

 
     SCHEDA SPETTACOLO          
TUT PER 'NA LASTRA ED GIASSA
di Pinuccio Bellone e Lino Grasso
 musiche originali: Lino Grasso
regia: PINUCCIO BELLONE
 
  DOWNLOAD  
 
LA LOCANDINA: SCARICA
 
  ALLESTIMENTO  
 
Franco Giaccardi
Claudio Giaccardi
Gianfranco Sarotto
Gianpiero Longo
  COSTUMI E ACCESSORI 
 
LA CORTE DEI FOLLI
Luigi FRANCOLINO

 LA STORIA  

Fossano 1949.

Il notissimo personaggio radiofonico, critico e conferenziere Orso Maria LATOBIANCO durante uno dei suoi tour in Provincia e precisamente a Fossano, è vittima di una rovinosa caduta su una lastra di ghiaccio che gli procura una dolorosissima frattura alla gamba. Rifiutandosi di essere ricoverato in ospedale viene assistito in casa dei Signori Ernesto e Margherita STAGLIENO. La sua forzata permanenza in quella dimora finirà per creare scompiglio nel tranquillo menage quotidiano della famiglia. Le continue visite di fattorini e portalettere impegnati a consegnare pacchi e regali al famoso ospite unitamente ad un esercito di amici e personaggi strani che vengono a trovare il “povero” invalido finiranno col creare un trambusto frenetico.

 

Personaggi ed interpreti

In ordine di apparizione

 

Margherita STAGLIENO – padrona di casa

 

LUCIA GENTILE

L’infermiera  PRINETTI

 

BARBARA GALLESIO

GIOVANNI il maggiordomo

 

GIOVANNI OGGERO

Luigi STAGLIENO – il figlio

 

CHRISTIAN CARVELLI

Giannina STAGLIENO – la figlia

 

ARIANNA BERTA

SARA la cuoca

 

ROSSELLA RAVERA

FLORA – la vicina di casa

 

MONICA RICCIARDI

Ernesto STAGLIENO – il padrone di casa

 

ERNESTO LINGUA

Lucia CULTERI – la segretaria di Latobianco

 

BASILIA COSTANTINO

Il dottor BRADELI

 

SERGIO BOSSOLASCO

Orso Maria LATOBIANCO

 

LINO GRASSO

Enrichetta STAGLIENO – sorella di Ernesto

 

PIERANNA MANA

Alberto LAMBERTI – il Direttore del giornale

 

PIERO LINGUA

Lorena SCELDONI – la soubrette

 

ORNELLA GIACOSA

Walter CARSONI – l’attore

 

CLAUDIO COSTANTINO

BANJO – l’attore

 

PIERO BAROLO

Basteri la guardia – Facchino

 

TISTA GIACCARDI

Primo detenuto – Facchino

 

PEIO LONGO

Tecnico radio – Vigile urbano

 

FRANCO GIACCARDI

Vascotti – Tecnico radio – Vigile urbano

 

CLAUDIO GIACCARDI

 

 

 il FOLLE SI FA IN 4 folle autore 

PREMIO TEATRALE NAZIONALE "FOLLE D'AUTORE" Aldo Nicolaj

II edizione 2016 - Città di Fossano (CN)

folle autore 2016 MOTiVAZIONI

 ___________________________

1° classificato MICHEL GENERO

Testo: Laggiu’

Motivazione: In un'atmosfera sospesa, un dialogo serrato, sconcertante ed  enigmatico dal sapore beckettiano che rende accattivanti  i due protagonisti. Viene voglia di vederlo in scena.

___________________________

2° classificato ANDREA TAFFI

Testo: La verità

Motivazione: Un gioco mentale e cervellotico dalle mosse spiazzanti. Un dialogo a due dal ritmo incalzante. Una partita a scacchi dal finale inaspettato.

___________________________

3° classificato MAURO LORENZINI

Testo: Il compagno di scuola

Motivazione: Un incontro in cui prorompe il peso del passato.  Due personaggi abilmente delineati protagonisti di una storia oscura ed avvincente.

 

FOLLE DAUTORE picc

Concorso Nazionale di drammaturgia

FOLLE D'AUTORE "Aldo NICOLAJ”

II Edizione 2016 - Città di Fossano (CN)

nic bn

L’Associazione Teatrale "LA CORTE DEI FOLLI" in collaborazione con l’Associazione “ESPERIENZE” indice ed organizza il Concorso Nazionale di drammaturgia FOLLE D'AUTORE "Aldo NICOLAJ” II Edizione 2016 - Città di Fossano (CN).

Il Concorso è finalizzato alla selezione e premiazione dei migliori 3 corti teatrali.

Possono essere presentati monologhi o testi a 2 personaggi, di qualsiasi genere, della durata dai 15 ai 25 minuti.

L’iniziativa nasce dalla volontà di valorizzare gli autori di drammaturgia teatrale e di offrire a Compagnie ed attori testi nuovi e inediti.

Il Premio è dedicato al fossanese Aldo Nicolaj (15/3/1920-5/7/2004) autore versatile e prolifico, di fama internazionale, che con le sue opere ha accompagnato l’evoluzione storica e sociale della seconda parte del novecento, osservando la realtà con sottile ironia e moderato pessimismo.

“È sempre stato un momento meraviglioso – benché mi desse anche grandi sofferenze - riuscire a creare solo con parole di dialogo una storia, dei personaggi e delle atmosfere. È una straordinaria magia, senza descrizioni e racconti, solo attraverso il dialogo, creare personaggi, far venir fuori problemi, situazioni e momenti della loro vita. Non c’è piacere al mondo maggiore di quello di assistere alla loro nascita, vederli formarsi, rendersi conto che una volta creati esistono veramente, hanno un nome, un carattere, una personalità, un modo di comportarsi, una storia dove sono rinchiusi e da cui non possono più uscire”. 

                                                                                                                                                                            Aldo Nicolaj

 

 

 

I PREMIATI EDIZIONE 2015:

http://www.lacortedeifolli.org/index.php/chi-siamo-2/premio-folle-d-autore-2015/i-edizione-2015-autore/i-premiati-i-edizione-2015

 

I PREMIATI EDIZIONE 2016:

http://www.lacortedeifolli.org/index.php/chi-siamo-2/premio-folle-d-autore-2015/ii-edizione-2016-autore/i-premiati-ii-edizione-2016

 

PREMIO FOLLE D'ORO "Giovanni Mellano" VIII edizione 2016

I VINCITORI

 


Premio MIGLIOR SPETTACOLO 2016

“LA PORTA CHIUSA”

la porta chiusa 1

adattato e diretto da Maximilian Nisi - COMPAGNIA DELL’ORSO di Lonigo (VI)

Motivazione: Nulla da aggiungere, nulla da togliere a questo complesso lavoro teatrale la cui forza sta nella coerenza, nell'armonia di elementi scenografici ed attoriali, nell'equilibrio sulle scelte dei tempi.

 

 


 Premio GRADIMENTO PUBBLICO

ali 2

“ALI. Una strada lastricata di stelle”

adattato e diretto da Andrea Castelletti - Compagnia TEATRO IMPIRA di Verona

VOTO: 9,42 

 


Premio MIGLIOR ATTORE 

under max2

 Massimo BIONDI nella parte di “MIKE”  

Spettacolo “UNDER”adattato e diretto da Loretta Giovannetti - Compagnia GRANDI MANOVRE di Forlì 

 Motivazione: Per la straordinaria capacità con la quale ha saputo far emergere il personaggio “nascondendo” il protagonismo dell'attore. L'efficace e convincente interpretazione ha suscitato, nello spettatore, una forte tempesta emotiva. 

 


 Premio MIGLIOR ATTRICE

finale clov

 Livia CARLI nella parte di “CLOV” 

Spettacolo “FINALE DI PARTITA” di Samuel Beckett - Regia Livia Carli e Gianni Oliveri

 Motivazione: La Giuria si è confrontata per motivare la scelta e definire la bellezza dell'interpretazione. La conclusione è stata unanime: “BRAVO! BRAVO! BRAVO!” 

 


Premio MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA

luomo attore non pr

Pino CAPOZZA nella parte di “L'AVVENTORE” 

Spettacolo “L'UOMO DAL FIORE IN BOCCA... E GLI ALTRI”

adattato e diretto da Giuseppe Golisano - Compagnia ZONA TEATRO LIBERO di Pistoia

Motivazione: Per aver affrontato con intensità e maestria la parte prevista dal testo bilanciando perfettamente controscena ed interpretazione.

 


 Premio MIGLIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA

linda

Linda BALSEMIN nella parte del “CAMERIERE” 

Spettacolo “L’ARTE DELLA COMMEDIA”

Motivazione: Per la difficoltà della caratterizzazione grottesca e dell'utilizzo innaturale della voce. Per non aver mai "lasciato" il personaggio pur in presenza di poca continuità in scena.

 


 Premio MIGLIOR REGIA

maximilian-nisi-2

Maximilian NISI 

SpettacoloLA PORTA CHIUSA” - COMPAGNIA DELL’ORSO di Lonigo (VI) 

Motivazione: Per aver saputo orchestrare, con il giusto equilibrio ed in modo straordinario, tutti gli elementi di questo spettacolo: l'adattamento del testo, l'interpretazione degli attori, l'utilizzo delle musiche e l'allestimento di forte impatto emotivo.

 


 Premio MIGLIOR ALLESTIMENTO 

ali 4

Spettacolo “ALI. Una strada lastricata di stelle”

adattato e diretto da Andrea Castelletti - Compagnia TEATRO IMPIRA di Verona

Motivazione: Geniale, fantasioso, evocativo. Con elementi semplici utilizzati in modo originale ha suscitato  stupore e sorpresa nel pubblico proiettandolo in un mondo sospeso tra sogno e realtà.

 


 Premio MIGLIOR SPETTACOLO giuria giovani

ali 5 

“ALI. Una strada lastricata di stelle”

adattato e diretto da Andrea Castelletti - Compagnia TEATRO IMPIRA di Verona

Motivazione: Le luci e la musica, utilizzate in modo efficace e completate da una scenografia semplice ma geniale, rendono questo spettacolo emotivamente intenso con i due attori che dimostrano di avere ottime capacità interpretative e grande presenza scenica, valorizzate da una magistrale regia.

 


 

Premio MIGLIOR ATTORE giuria giovani 

under max

Massimo BIONDI nella parte di “MIKE” 

Spettacolo “UNDER”adattato e diretto da Loretta Giovannetti - Compagnia GRANDI MANOVRE di Forlì

 Motivazione: Un ruolo tecnicamente complesso e difficile da sostenere, portato in scena con estrema credibilità, supportato da un'eccellente modulazione vocale e da un ottimo eclettismo espressivo.

 


Menzione speciale giuria giovani 

ali sergio

Sergio BONOMETTI nella parte del “BIDELLO” 

Spettacolo “ALI. Una strada lastricata di stelle” adattato e diretto da Andrea Castelletti - Compagnia TEATRO IMPIRA di Verona

 Motivazione: Per aver saputo accompagnare lo spettatore in un viaggio alla riscoperta del proprio bambino interiore, coniugando un'indubbia capacità attoriale con una straordinaria presenza in scena che ha valorizzato, in pieno, il personaggio per tutta la durata dello spettacolo. 

 


 Premio MIGLIOR ATTRICE giuria giovani 

finale clov 2

Livia CARLI nella parte di “CLOV” Spettacolo “FINALE DI PARTITA” di Samuel Beckett - Regia Livia Carli e Gianni Oliveri

Motivazione: Ottima la costruzione e l'interpretazione del personaggio di Clov che, attraverso un'ottima presenza scenica, ha saputo rendersi accattivante ed estremamente fruibile dal pubblico nonostante la complessità del testo.

 


 

Spettacolo “LA PORTA CHIUSA”

la porta chiusa 1

adattato e diretto da Maximilian Nisi - COMPAGNIA DELL’ORSO di Lonigo (VI)

Motivazione: Nulla da aggiungere, nulla da togliere a questo complesso lavoro teatrale la cui forza sta nella coerenza, nell'armonia di elementi scenografici ed attoriali, nell'equilibrio sulle scelte dei tempi.


luomo attore non pr

Premio MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA 

Pino CAPOZZA nella parte di “L'AVVENTORE” Spettacolo “LA PORTA CHIUSA

adattato e diretto da Maximilian Nisi - COMPAGNIA DELL’ORSO di Lonigo (VI)

Motivazione: Per la difficoltà della caratterizzazione grottesca e dell'utilizzo innaturale della voce. Per non aver mai "lasciato" il personaggio pur in presenza di poca continuità in scena.


folle oro 15 ATTRICE non prot ARTE COMMEDIA

Premio MIGLIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA 

Linda BALSEMIN nella parte del “CAMERIERE” Spettacolo “L’ARTE DELLA COMMEDIA”

Motivazione: Una buona e convincente interpretazione frutto di un grande lavoro attoriale. L'attrice ha espresso con sensibilità le sfaccettature del personaggio.


 folle oro 15 REGIA marcello

Premio MIGLIOR REGIA ex aequo 

Marcello ANDRIA Spettacolo “L’ARTE DELLA COMMEDIA”

Motivazione: Per avere amalgamato e diretto in maniera efficace i personaggi “eduardiani”, diversi tra di loro e perennemente in bilico tra finzione e realtà. In ugual misura ha connotato lo spettacolo con un utilizzo dello spazio scenico innovativo ed originale nel rispetto della classicità dell’opera.


 folle 15 REGIA gino

Premio MIGLIOR REGIA ex aequo 

Gino BRUSCO Spettacolo “L’ULTIMA VITTORIA”

Motivazione: Lavoro  originale e curato, che ha valorizzato un testo estremamente ricco che mette in rilievo la complessità dell'essere umano. Il regista ha saputo esaltare le capacità interpretative delle due protagoniste.


 folle oro 15 ALLESTIMENTO

Premio MIGLIOR ALLESTIMENTO 

Spettacolo “MATO DE GUERA”

Motivazione: Pochi, essenziali, versatili elementi di impatto violento su una scena che ricrea lo spazio dei ricordi e si fa luogo sofferto della memoria.


FOLLE D’ORO GIURIA GIOVANI 2015


 folle oro 15 SPETTACOLO JR

Premio MIGLIOR SPETTACOLO 

“OH DIO MIO” – Teatro C.L.A.E.T. – Ancona

Motivazione: Il testo, brillante e quanto mai attuale, è stato portato in scena in modo dinamico e con bravura dai due attori protagonisti che hanno saputo catturare l’attenzione del pubblico sia nella parte iniziale più “leggera” sia nella parte più “biblica” della vicenda. Ottimo l’allestimento, essenziale nella struttura ed originale nei piccoli particolari.


 folle oro 15 ATTORE JR

Premio MIGLIOR ATTORE 

Gigi MARDEGAN nella parte di “UGO” Spettacolo “MATO DE GUERA”

Motivazione: Pur nell’oggettiva difficoltà di comprensione del testo, dovuta all’uso del dialetto, il pubblico è stato letteralmente catturato dalla bravura dell’attore in scena che ha saputo COMUNICARE e farsi COMPRENDERE in pieno con naturalezza e spontaneità. Ha coinvolto gli spettatori, con una non comune preparazione attoriale, in un turbinio di emozioni che gli hanno consentito di rendere REALE la FINZIONE del teatro.


 folle oro 15 ATTRICE JR mauro bellavia

Premio MIGLIOR ATTRICE 

Alice SARACCO nella parte di “JEANNE” Spettacolo “CONTROTEMPO”

Motivazione: La giovane attrice ha dimostrato una notevole capacità interpretativa trasmettendo in pieno tutti gli stati d’animo dettati dal testo. Ha reso semplice l’immedesimazione del pubblico nelle varie sfaccettature del personaggio e, con ottimi tempi teatrali, ha retto con bravura la difficile parte prevista dal copione.