Uncategorised

Uncategorised (150)

PREMIO NAZIONALE TEATRALE "FOLLE D'ORO"

Giovanni Mellano - Città di Fossano (CN)

 

LOGO FOLLE DORO CURVE 72 dpi

 

I EDIZIONE 2009 LOCANDINA
II EDIZIONE 2010 LOCANDINA
III EDIZIONE 2011  LOCANDINA
IV EDIZIONE 2012  LOCANDINA
V EDIZIONE 2013  LOCANDINA
VI EDIZIONE 2014  LOCANDINA
VII EDIZIONE 2015  BANDO
   
   
   

PIPPO RAVERA

(1923-2003)

 

pippo ravera 72 dpi

Fossanese entusiasta della vita, eclettico pittore autodidatta, fondò il "Gruppo dei 9 pittori fossanesi" negli anni settanta.

Espose le sue opere in Italia e all'estero.

Promotore del gemellaggio, soprattutto artistico, tra Fossano e Camponogara (VE).

Partigiano e poi, in tempo di pace, ricordato per la grande varietà di interessi che lo portarono ad essere protagonista nella vita cittadina.

Questo Premio è dedicato a lui.

 

LOGO FOLLE DARTISTA 72 dpi

Concorso Nazionale  “FOLLE D’ARTISTA” Premio PIPPO RAVERA

Migliore locandina

I edizione 2015 - Città di Fossano (CN)

 

pippo ravera 72 dpi

 

L’Associazione Teatrale "LA CORTE DEI FOLLI" indice ed organizza il Concorso Nazionale “FOLLE D’ARTISTA” Premio PIPPO RAVERA I edizione 2015 – Città di Fossano (CN).

L’iniziativa nasce dalla volontà di dare un giusto e doveroso riconoscimento alle Compagnie amatoriali presenti sul territorio nazionale che confezionano le locandine per pubblicizzare i propri spettacoli, oltre che per ricordare la figura dell’artista e pittore fossanese Pippo Ravera.

Il concorso è finalizzato all’allestimento di una mostra delle migliori 30 locandine tra le iscritte al concorso e alla premiazione delle migliori 3.

 

 

IL BANDO

 

LE 30 FINALISTE

 

LE 3 VINCITRICI prima edizione 2015

 

 

 

 

 

Segreteria:                   “LA CORTE DEI FOLLI” c/o VIGLIETTA CRISTINA Via Torino, 55 - 12045  FOSSANO (CN)

tel. 335 7540528 - 347 3029518                e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

web: www.lacortedeifolli.org 

   

follinforma logo le locandine

Questa è la sezione Locandine, fare click col mouse su "scarica" dalla tabella per visualizzare i pdf.

Per scaricarli su PC invece, spostarsi su "scarica", fare tasto destro del mouse

e scegliere salva oggetto con nome...

 

Piccoli Crimini Coniugali Scarica
Ultima ora Scarica
Moby Game Scarica
Tut per na pastilia Scarica
La verità dell'assassino Scarica
12 La Parola Ai Giurati Scarica
Duchessa Scarica
8 donne Scarica
Quel Signore che venne a pranzo Scarica 
Inri Scarica
Talianski Karasciò Scarica
Prima Pagina Scarica 
   
   
   
   
   
   
   
   

FOSSANO DOVE

“ Quasi nel centro del Piemonte e in bellissima posizione sorge la città di Fossano posta sopra agevole poggio. Dolcemente essa guarda al levante un delizioso teatro di sparse e ben svariate collinette e una vasta pianura. La vista si spazia per un’ampia zona di terra fino alle più remote Alpi elvetiche avendosi, alla sinistra, le nevose balze del saluzzese con il Re di Pietra Monviso e, a destra, le ubertose pendici dell’Appennino”.
Così vedeva la città, nella prima metà dell’Ottocento, il canonico Pietro Paserio, autore del volume “Notizie storiche sulla città di Fossano”. 

Fossano, con i suoi oltre 24.000 abitanti, 15 frazioni, 131 Km quadrati, 375 mt. sul livello del mare, è situata al centro della provincia di Cuneo, a 25 Km dal capoluogo, a 60 da Torino, a 80 dal mare di Savona. 
La città è raggiungibile con l’Autostrada A6 Torino-Savona, uscita Fossano o Marene, oppure tramite rete ferroviaria, di cui Fossano rappresenta un importante nodo di collegamento tra Torino e Cuneo, con proseguimento per la Francia, e tra Torino e Savona, in direzione Genova e Centro - Sud Italia.

FOSSANO, UN NOME E LE SUE INTERPRETAZIONI

Il nome Fossano potrebbe essere la trasformazione dell'appellativo locus o fundus faucianus, dal nome personale romano Faucius, oppure derivare dalla parola fossato, in piemontese fossà, da cui fossan, abitante del fossato.
Gli avvallamenti sono infatti caratteristica del colle sul quale sorse il primo borgo cittadino.
Gli storici concordano nel parlare di "gran fossato del Chiotto", in dialetto Ciot, buco, fosso.

IL CASTELLO DEGLI ACAJA

Edificato da Filippo d'Acaia nel 1324 come fortezza militare, fu in seguito residenza della famiglia sabauda: nei primi anni del ?500 vi abitò la duchessa Bona di Savoia, vedova di Galeazzo Sforza, e per tutto il secolo soggiornarono tra le sue mura i duchi di Savoia; nel sec. XVII trovò rifugio Madama Cristina di Francia, prima che il castello si trasformasse in carcere per i valdesi. Dal ?700 a metà del secolo scorso fu caserma e, dopo accurati lavori di recupero, oggi ospita nei vasti saloni dei due piani la biblioteca civica, ricca di oltre centomila volumi. Nelle torri sono conservati l'archivio storico fossanese e dell'ospedale cittadino, nonché la biblioteca di orientalistica donata dagli eredi del prof. Mario Vallauri.

Il cortile a loggiato con le colonne quattrocentesche impreziosite da capitelli scolpiti, la sala affrescata a grottesche dal Caracca, le volte a cassettoni, le tre meridiane di facciata e la veduta panoramica dall'alto delle torri offrono l'emozione di una visita a ritroso nel tempo.

All'esterno la limitrofa Porta di San Martino apre al visitatore un percorso lungo il fossato e la cinta muraria, in cui le suggestioni dell'architettura difensiva sono state recuperate dal recente restauro..

 

La storia di Fossano dalle origini ad oggi

FOSSANO E LE SUE ORIGINI

Alcuni recenti ritrovamenti di cocci, avvenuti nel corso della ristrutturazione di edifici del centro storico, lascerebbero supporre che l'altipiano di Fossano fosse già occupato da un insediamento di popolazione abile nella metallurgia e nella ceramica, in epoca pre-romana, intorno all'800 a.C.

Al 1236 risale la lapide, ora murata nell'atrio del Palazzo Comunale, che testimonia l'erezione della porta nord-orientale del borgo primitivo.

  • 1238: Fossano si dichiara ghibellina, sotto l'egida imperiale di Federico II.

  • 1250: fine dell'appoggio imperiale. Inizio di un periodo conflittuale ed instabile.

  • 1314: atto di sottomissione al principe Filippo d'Acaia.

  • 1365: conflitto tra Giacomo d'Acaia e il marchese Federico di Saluzzo.

  • 1418: estinzione del casato degli Acaia.

  • 1424: Amedeo VIII di Savoia conferma i privilegi alla città e ne traccia i nuovi confini.

  • 1432: i frati minori dell'ordine di San Francesco si stabiliscono in città.

  • 1521: anno di una terribile pestilenza; in località Cussanio la Vergine appare al sordomuto Bartolomeo Coppa

  • 1532: nascono le confraternite della SS. Trinità, del Gonfalone e della Misericordia.

  • 1536: Fossano è occupata dai francesi che non riescono, però, a penetrare nel castello.

  • 1539: il senato del ducato di Savoia tiene le proprie sedute in città.

  • 1552: Fossano è sotto il dominio francese.

  • 1559: pace di Cateau Cambresis. Poco dopo Emanuele Filiberto si trasferisce con la corte a Fossano

  • 1566: il Duca di Savoia concede a Fossano il titolo di Città per la fedeltà dimostrata e il motto "Fidelitatis insignia".

  • 1592: anno dell'istituzione della Diocesi cittadina.

  • 1630: la peste si aggira nel fossanese, ma non contagia la città. 
    La popolazione è di 15.000 abitanti.

  • 1690: battaglia di Staffarda. Nuovo saccheggio dei francesi. La città ne esce stremata.

  • 1724: la confraternita della SS. Trinità costruisce l'ospedale cittadino.

  • 1787: la colonia arcadica è innalzata a sede distaccata della "Reale Accademia delle Scienze" di Torino.

  • 1797: Fossano è assediata dalle truppe napoleoniche del generale Serrurier.

  • 1829: il fossanese Sansone Valobra riceve una medaglia d'onore come inventore dei fiammiferi.

  • 1860-77: viene abbattuta la quasi totalità della cinta muraria della città.

  • 1898: il fossanese generale Bava Beccaris ordina all'esercito di sparare sui civili a Milano.

  • 1903: il locale Monte di Pietà, poi Fondazione Cassa di Risparmio, ha la nuova sede nel Palazzo del Comandante: due anni dopo nasce la Cassa di Risparmio di Fossano

  • 1908: è fondata a Fossano la "Società anonima italiana per lesperimento dellortoelicottero Fuseri".

  • 1945: il 30 aprile la III Divisione Alpi, capitanata dal fossanese Cosa, libera Fossano dall'occupazione nazifascista.

IL PALIO DEI BORGHI

Ogni penultimo fine settimana di giugno Fossano ospita il tradizionale Palio dei Borghi, incentrato sulla corsa dei cavalli, la gara degli arcieri e le sfilate in costume. Una rievocazione storica che ricorda il passaggio a Fossano, nel 1585, di Carlo Emanuele I e della sua sposa, l'Infanta di Spagna Caterina d'Austria.
Il sabato, i 7 Borghi cittadini allestiscono alcune "isole" allietate da varie animazioni, presso le quali i visitatori possono degustare prodotti tipici fossanesi.Le sfilate, i giochi delle bandiere e lo spettacolo pirotecnico chiudono la prima serata.
La domenica mattina, in via Roma, dopo la Messa, il Vescovo benedice fantini e destrieri. 
La sera, l'appuntamento è con gli Sbandieratori, gli arcieri ed i fantini che, sui loro cavalli, corrono la Giostra de l'Oca disputandosi la vittoria che assegna il sospirato Palio.

 

il sito del Comune di Fossano  http://www.comune.fossano.cn.it/

PARTECIPAZIONE A RASSEGNE / PREMI

OTTO DONNE di Robert Thomas – Regia Pinuccio Bellone oltre 10 repliche
2006 – OTTO DONNE – Rassegna Teatrale Città di Cuneo
Premio Miglior attrice giovane Giulia Giaccardi

2008 – OTTO DONNE – Rassegna FOSSANOIR
2008 – OTTO DONNE – Rassegna Città di Camponogara (VE)

 

MALEFEMMINE raccolta di monologhi di Aldo Nicolaj – Regia Pinuccio Bellone oltre 10 repliche
2007 – Rassegna Città di Camponogara (VE)

 

PICCOLI CRIMINI CONIUGALI di Eric Emmanuel Schmitt – Regia Marina Morra oltre 40 repliche
2009 - Rassegna FOSSANOIR
2009 - Rassegna “Teatro a Colori” - Nizza Monferrato (AT)
2009 - Rassegna “Saluzzoestate” – Saluzzo (CN)
2009 - Concorso “TEATRIKA” – Castelnuovo Magra (SP)
Premio Miglior SCENOGRAFIA
2010 - Rassegna “Il Teatro è... servito” – Frassineto Po (AL)
2010 - Rassegna Città di Camponogara
2010 - Rassegna Teatro per ISTITUTI SUPERIORI Fossano
2010 - Rassegna Città di Alba Chiesa di San Domenico
2012 - Rassegna Stagione 2011-12 Vigevano
- 2° Classificato premio del PUBBLICO
2013 - Rassegna Teatro Pieve di Teco (IM)
2013 - Rassegna estiva - Merate (LC)
2013 - Rassegna FOSSANOIR - Fossano (CN)
2013 - Rassegna Castelvecchio Verona
2013 - PREMIO L’ORA DEL TEATRO Montecarlo di Lucca
Premio MIGLIOR ATTRICE Cristina Viglietta
2° Classificato premio del PUBBLICO
Nomination MIGLIOR SPETTACOLO per la giuria
2014 - PREMIO SIPARIO D’ORO 2014 LIZZANA – Rovereto
Premio MIGLIOR ATTRICE Cristina Viglietta
Nomination MIGLIOR ATTORE Pinuccio Bellone
PREMIO MIGLIOR SPETTACOLO
2014 - RASSEGNA PIASCO (CN)
2014 - RASSEGNA DLF TORINO
2014 - PREMIO MECENATE 2014 finalista
2014 - STAGIONE TEATRALE 2014/15 “Teatro Besostri” MEDE (PV)
2014 - 46° FESTIVAL NAZIONALE “MACERATA TEATRO”2014 – Premio “Angelo Perugini”
Premio miglior ATTRICE Cristina Viglietta
Premio miglior ATTORE Pinuccio Bellone
Premio MIGLIOR SPETTACOLO per il PUBBLICO
nomination: MIGLIOR SPETTACOLO, MIGLIORE REGIA, MIGLIORE ALLESTIMENTO
2014 - TROFEO CATULLO - SIRMIONE edizione 2014/2015 finalista
2014 - FESTIVAL VITERBO XIX PREMIO CITTA' DI VITERBO ED. 2014
Premio miglior ATTRICE Cristina Viglietta
Premio miglior ATTORE Pinuccio Bellone
nomination: MIGLIOR SPETTACOLO, MIGLIORE ALLESTIMENTO
2015 - STAGIONE TEATRALE 2015 TEATRO MARENCO CEVA (CN)
2015 - 7° FESTIVAL NAZIONALE DI "TEATRO XS" CITTÀ DI SALERNO 2015 finalista
2015 - 27° MASCHERA D'ORO VICENZA 2015  finalista
2015 - 10^ FESTIVAL PAOLO DEGO Ponte nelle Alpi (BL)  finalista

 

PRIMA PAGINA di B. Hecht e C. McArthur – Regia Pinuccio Bellone oltre 15 repliche
2009 - Rassegna Città di Camponogara
2010 - Rassegna “Atmosfere Instabili” – Città di Rivoli
2010 - Stagione teatrale “La mezza stagione”– Pray (BI)
2010 - Rassegna FITA “AMATEATRO 2010” – Città di Torino

 

12 LA PAROLA AI GIURATI di Reginald Rose – Regia Pinuccio Bellone oltre 15 repliche
2011 - Rassegna “Il Teatro è... servito” – Frassineto Po (AL)
2012 - Rassegna Teatro a Castelvecchio – Verona

 

DUCHESSA. FRAMMENTI DI UN ENIGMA di L.Novellini e P.Bellone – Regia P. Bellone oltre 15 repliche
2011 - Rassegna LALTROTEATRO - Fossano
2011 - Stagione teatrale – Genola (CN)
2011 - Rass. Fita Piemonte “AMATEATRO” Costigl.d’Asti
2011 - Stag. Teatr. “La mezza stagione”– Pray (BI)
2011 - Concorso “STELLA D’ORO” Allerona (TR)
Premio MIGLIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA Antonella Gosmar in Achillina
nomination miglior Regia Pinuccio Bellone
2012 PREMIO FITALIA 2012
nomination miglior attrice Cristina Viglietta e miglior spettacolo



LA VERITA’ DELL’ASSASSINO di Marco Santaniello – Regia Pinuccio Bellone oltre 20 repliche
2012 – LA VERITA’ DELL’ASSASSINO – Rassegna teatro estivo a Canelli – AT
2014 – LA VERITA’ DELL’ASSASSINO di M.Santaniello Regia P. Bellone – TEATRO DELL’ANGELO Roma

 

TUT PER ‘NA PASTILIA (in Piemontese) Regia/adattamento Pinuccio Bellone oltre 35 repliche

 

ULTIMA ORA di Lorenzo Corengia - Regia Pinuccio Bellone oltre 12 repliche
2013 - Rassegna FOSSANOIR - Fossano (CN)
2014 - Rassegna di teatro civile e del disagio Asti
2014 - Premio FESTIVAL ZONA FRANCA Ascoli Piceno
vincitore PREMIO SPECIALE PREMIO SPECIALE " MARIO IACHETTI " Giuria Giovani
2015 - Premio FOLLE D'ARGENTO 2015 I edizione (fuori concorso)
2015 - Rassegna Teatro a Castelvecchio Verona

 

MOBY GAME di Antonio Martorello – Regia Pinuccio Bellone nuova produzione 3 repliche
2014 – MOBY GAME di Antonio Martorello Regia Pinuccio Bellone – Fossano (CN)

 

logo folli 2016 BIANCO BASSA

 

 

Vuoi ricevere informazioni, notizie, darci consigli...insomma comunicare con noi?      

 

 CONTATTACI!!!

FURGONE

 

 

  scarica qui il file con la nostra storia  

   

 


 

 

 LA CORTE DEI FOLLI - Via Sarmatoria, 12 - 12045 FOSSANO (CN) 

 

 e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.                        

Partita Iva 03024000048  -  codice fiscale 92014830043

 


 

piuccio

  

  Direttore Artistico

  PINUCCIO BELLONE

  e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

kitty 72 dpi

    Segreteria e responsabile formazione

    CRISTINA  VIGLIETTA  

    e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

 



 

In questi anni di attività abbiamo prodotto tante piccole “tessere” che ci servono per comporre un puzzle colorato che noi cerchiamo di completare con altre tessere che ancora non conosciamo, che ancora non abbiamo trovato, che non sappiamo nemmeno se esistano davvero! Probabilmente non ci riusciremo mai perché non si può mai completare fino in fondo qualcosa che non ha mai fine, qualcosa che non ha regole, qualcosa che è dettato unicamente dalla passione e dalla voglia di costruire insieme, qualcosa che si può tentare di fare solo con una buone dose di follia.

 

Quando i folli amano follemente il teatro e tutte le sue espressioni,
quando follemente rischiano l’approccio con il pubblico,
quando follemente adorano stare in palcoscenico,
quando follemente recitano senza essere attori,
quando follemente cantano senza essere cantanti,
quando follemente danzano senza essere ballerini,
allora, solo allora può nascere,

 

la corte dei folli

 


 Il Direttivo


direttivo

 

 

direttivo_2019.jpg

  

 


 LA COMPAGNIA 

Ci piace pensare che “la corte dei folli” sia, essenzialmente, un gruppo di amici che ama stare insieme per “far teatro”.

L’Associazione nasce nel 2002, a seguito di un corso teatrale, per passione, voglia di condividere, crescere e mettersi in gioco.

Oltre all’attività teatrale strettamente legata alle rappresentazioni ed all’organizzazione di rassegne e concorsi la Corte dei Folli organizza e promuove corsi e stage con professionisti del settore, con l’intento di far crescere artisticamente i propri Soci, con un occhio di riguardo verso i giovani, per i quali si sono avviati anche scambi sotto forma di gemellaggio con alcune realtà italiane.

A quindici anni dalla costituzione “la corte dei folli” ha all’attivo oltre 300 rappresentazioni, articolate su diversi spettacoli, è promotrice di Premi teatrali (Folle d’Oro, Folle d’Argento, Folle d’Artista, Folle d’Autore), di Rassegne ed ha avviato varie collaborazioni con realtà che operano in campo artistico.

Il gruppo conta circa 70 Soci ed è supportato da molti amici e fiancheggiatori che in questi anni hanno collaborato contribuendo ad una notevole crescita artistica ed organizzativa.

Dal 2005 al 2016 la Corte dei folli è stata iscritta alla federazione di categoria “FITA”, mentre dal 2017 aderisce alla “UILT” (Unione Italiana Libero Teatro).

 


 FORMAZIONE 

 

CORSO DI DIZIONE – Docenti Marina MORRA e Valter CONTIERO
CORSO DI TEATRO “Studio del personaggio” – Docente Marina MORRA
MASTERCLASS DI VOCALITA’ – Docente Albert HERA
CORSO DI TRUCCO – Docente Michela GILETTA
STAGE DI TEATRODANZA – Docente Riccardo OITANA
CORSO DI UTILIZZO DELLA VOCE – Docente Laura DELLAVALLE
ACCADEMIA DEI FOLLI – Workshop “Officina trasversale” – lavori in corso su Carlo Goldoni
CORSO DI TEATRO “LA CORTE DEI FOLLETTI” riservato ai giovani, a cura di Stefano Sandroni
LABORATORIO DI TEATRO – Docente Marina MORRA
SEMINARI DI TEATRO - Docente Carlos Maria ALSINA
SEMINARI DI TEATRO - Docente Michael MARGOTTA
(Fondatore e Direttore “ACTOR’S STUDIO ITALIA” sede in Roma)

SEMINARI DI TEATRO CON PAOLA TORTORA

 

 


 

 I NOSTRI SPETTACOLI        SEZIONE SPETTACOLI

2002 – INDOVINA CHI UCCIDE A CENA (cena spettacolo con l’assassino) di Pinuccio Bellone
2003 – TALIANSKI KARASCIO’ di Pinuccio Bellone (oltre 50 repliche)
2003 – LA CITTADINA BENSO di Pinuccio Bellone
2004 – DUCHESSA di Pinuccio Bellone
2004 – QUEL SIGNORE CHE VENNE A PRANZO di Kaufmann e Hart
2005 – UNA STORIA DEL PORTO di Paolo Delpino
2005 – I.N.R.I. IN VERITA’ VI DICO di Pinuccio Bellone
2006 – MALEFEMMINE di Aldo Nicolaj
2006 – OTTO DONNE di Robert Thomas
2006 – LA SIGNORA E IL FUNZIONARIO di Aldo Nicolaj
2007 – IL BELVEDERE di Aldo Nicolaj
2007 – L’IMPAREGGIABILE DOLLY di Thornton Wilder
2008 – PRIMA PAGINA di B. Hecht e C. McArthur
2008 – PICCOLI CRIMINI CONIUGALI di Eric Emmanuel Schmitt
2011 – DUCHESSA di Pinuccio Bellone e Laura Novellini
2011 – 12. LA PAROLA AI GIURATI di Reginald Rose
2011 - 11.11.11 racconti del mistero adattato e diretto da Regia Pinuccio Bellone
2012 – LA VERITA’ DELL’ASSASSINO di Marco Santaniello Regia Pinuccio Bellone
2012 – TUT PER ‘NA PASTILIA (in dialetto Piemontese) Regia/adattamento Pinuccio Bellone
2013 – ULTIMA ORA di Lorenzo Corengia Regia Pinuccio Bellone
2013 – IL GABBIANO JONATHAN LINVINGSTON Regia Stefano Sandroni
2014 - MOBY GAME di Antonio Martorello Regia Pinuccio Bellone
2014 – NOVECENTO di A.Baricco Regia Stefano Sandroni
2015 - MONOLOGHI PREMIO FOLLE D'AUTORE
2015 - ...METTI UNA SERA CON LA PAURA di Pinuccio Bellone
2016 - TANGO di Francesca Zanni - Regia Pinuccio Bellone
2016 - AMLETO IN SALSA PICCANTE di Aldo Nicolaj - regia Stefano Sandroni
2017 – TUT PER ‘NA LASTRA ‘D GIASA di Pinuccio Bellone
2017 – LA STANZA DI VERONICA di Ira Lewin Regia Pinuccio Bellone
2017 – NEL NOME DEL PADRE di Luigi Lunari - regia Stefano Sandroni

2018 - MAD WORLD scritto e diretto da Stefano Sandroni



 

 IN FASE DI ALLESTIMENTO:    


2018 – LIOLA' di LUIGI PIRANDELLO adattamento in dialetto piemontese e regia Lino Grasso

  

 I NOSTRI PREMI  

PREMIO "FOLLE D'ORO" Giovanni Mellano Città di Fossano (CN) - Premio teatrale

PREMIO "FOLLE D'ARGENTO" Comune di Genola (CN) - Premio teatrale

PREMIO "FOLLE D'AUTORE" Aldo Nicolaj Città di Fossano (CN) - Premio drammaturgia

PREMIO "FOLLE D'ARTISTA" Pippo Ravera Città di Fossano (CN) - Premio locandina

 

 LE NOSTRE RASSEGNE 


"DIALETTANDO" - Rassegna teatro in dialetto

"ESTATEATEATRO" - Rassegna teatrale estiva

"FOSSANOIR" - Rassegna teatro in giallo