Uncategorised

Uncategorised (141)

FOLLE DORO 18

2 ottobre MARTEDI' ore 20.45
AL CASTELLO - Foligno (PG)
SEI PERSONAGGI IN CERCA DI AUTORE
di Luigi Pirandello - regia Claudio Pesaresi

 

9 ottobre MARTEDI' ore 20.45
RONZINANTE - Merate (LC)
TRE GIORNI A BESLAN
scritto e diretto da Lorenzo Corengia


16 ottobre MARTEDI' ore 20.45
COMPAGNIA DELL'ANELLO - Forlì (FC)
TUTTO SBAGLIATO
di Francesco Lezza
regia Francesco Lezza e Simone Bombardi

 

23 ottobre MARTEDI' ore 20.45
TEATRO DEI DIOSCURI - Campagna (SA)
UOMO E GALANTUOMO
di Eduardo De Filippo
regia Antonio Caponigro

 

30 ottobre MARTEDI' ore 20.45
TRINAURA - Siracusa (SR)
UNA SOLA STORIA
drammaturgia e
regia Tatiana Alescio

_________________________________________________________________________________

Teatro I PORTICI
Sala Aldo Nicolaj
Via Roma, 74 - 12045 Fossano (CN)

 _________________________________________________________________________________

 

per scaricare  PIEGHEVOLE e LIBRETTO dell'edizione 2018 del

Premio Folle d'ORO cliccare sui link "DOWNLOAD ALLEGATI" riportati di seguito:

 

 

 

 

REGOLAMENTO INTERNO DELL’ASSOCIAZIONE

LA CORTE DEI FOLLI

Articolo 1 – Premessa

 

Questo regolamento interno è parte integrante dello Statuto dell’Associazione Culturale “LA CORTE DEI FOLLI” (di seguito definita per brevità “CDF”) e regola la vita associativa, disciplina i comportamenti e stabilisce diritti e doveri. I Soci che aderiscono all’Associazione stessa lo condividono pienamente e senza riserve.

Il presente regolamento è deliberato dal Consiglio Direttivo che lo sottoscrive interamente. Eventuali modifiche devono essere approvate dal Consiglio Direttivo, a maggioranza assoluta dei membri. Il presente regolamento viene pubblicato sul sito Internet dell’Associazione. Il Consiglio Direttivo deliberante il presente regolamento è, alla data in calce, composto dai seguenti Soci: (eletti nel corso dell’Assemblea annuale in data 11 Aprile 2018).

  • GRASSO BARTOLOMEO - Presidente
  • CUMERLATO LICIA - Vicepresidente
  • VIGLIETTA MARIA CRISTINA – Segretario- Tesoriere
  • BELLONE GIUSEPPE – Direttore artistico
  • ARMANDO FABRIZIO – Consigliere
  • BIOLE’ FABRIZIO – Consigliere
  • CARVELLI GIULIA – Consigliere
  • DELLAMONICA TERESA – Consigliere
  • LINGUA PIERO – Consigliere
  • LONGO GIANPIERO – Consigliere
  • SANDRONI STEFANO – Consigliere

 

Articolo 2 – Scopi.

 

L’Associazione persegue gli scopi statutari attraverso l’azione diretta ed indiretta dei Soci, anche usufruendo dell’ausilio di persone ed entità esterne che agiscano esclusivamente per il raggiungimento degli scopi sociali nel loro operato in seno all’Associazione.

 

Articolo 3 – Non esclusività.

 

I Soci sono liberi di appartenere ad altre Associazioni e/o organizzazioni che non contrastino con gli scopi dell’Associazione stessa, e hanno l’obbligo di non danneggiare l’Associazione con atti o gesti che contrastino con i principi statutari.

 

Articolo 4 – Norme comportamentali.

 

E’ espressamente vietato, all’interno dell’Associazione, discutere su questioni che riguardino la politica, la religione, le credenze e gli orientamenti della altrui persona e che comunque consistano in atti finalizzati a discriminare e a generare dissidio dentro e fuori l’Associazione stessa.

Gli scopi statutari dell’Associazione si esprimono attraverso la maturità e la consapevolezza di ogni singolo Socio. Tutti gli associati che non rispetteranno lo Statuto, il Regolamento Interno dell’Associazione e che non terranno un comportamento consono e rispettoso delle norme civili vigenti ed espresse nella Costituzione Italiana, così come i comportamenti offensivi o lesivi della dignità o indirizzati a creare dissidio o a portare offesa alla onorabilità dell’Associazione, saranno puniti con l’immediata e inappellabile espulsione dall’Associazione stessa, decretata dal Presidente che ne è legale rappresentante e garante. Al Socio espulso non è consentito rinnovare la richiesta di ammissione alla Associazione fatti salvi casi specifici che comunque dovranno essere rimessi alla decisione dell’intero Consiglio Direttivo previo il parere del Collegio dei PROBIVIRI.

Gli associati saranno responsabili delle attrezzature e oggetti di proprietà dell'Associazione “CDF” utilizzati durante le attività associative. L'Associazione declina ogni responsabilità in caso di furti e danni alle cose in proprietà dei Soci e dei loro eventuali accompagnatori durante le attività associative pubbliche.

 

Articolo 5 - Qualifiche dei Soci e ammissibilità alla qualifica.

 

I soci della CDF si dividono in:

  • Soci Fondatori
  • Soci Ordinari.

I Soci Fondatori sono quelli che hanno costituito la CDF con atto pubblico in data 18 Novembre 2002.

Soci Ordinari sono coloro che versano annualmente la quota di iscrizione all’Associazione, stabilita dall’Assemblea e valida per l’anno associativo in corso al momento dell’iscrizione.

Tali quote potranno essere modificate e deliberate ogni anno dal Consiglio Direttivo. L’anno associativo decorre dal 01 gennaio al 31 dicembre dell’anno in corso.

I Soci Ordinari hanno diritto ad usufruire di tutte le agevolazioni riservate ai soci:

-          partecipano alla vita sociale attivamente e alle riunioni periodiche che l’Associazione dedica ai propri Soci;

-          operano nella piena consapevolezza delle finalità statutarie condividendone appieno gli scopi e l’operato;

-          fanno azione di proselitismo verso nuovi soci, provvedendo a diffondere le iniziative dell’Associazione secondo le proprie disponibilità di tempo e seguendo quanto disposto dal Consiglio Direttivo;

-          ricevono periodicamente le informazioni dell’Associazione e sono invitati a fornire alla stessa tutte le informazioni necessarie attinenti all’attività della CDF o di carattere ed interesse generali.

Tutto quanto concerne l’Assemblea collegiale dei Soci è sancito dall’apposito articolo dello Statuto vigente.

 

Articolo 6 – Internazionalità.

 

Possono essere Soci tutte le persone di nazionalità straniera, senza distinzione di sesso, razza, religione o convinzioni e inclinazioni personali e politiche.

 

Articolo 7 – Sedi e beni in proprietà.

 

La sede amministrativa e fiscale dell’Associazione è definita nell’Atto costitutivo della medesima ovvero VIA SARMATORIA 12 - FOSSANO.

La sede operativa è stabilita in Fossano, nei locali di Piazza Luigi Dompè all’interno della struttura comunale denominata “SALA CONTRATTAZIONI” fino al 31.12.2019 fatto salvo eventuale prolungamento temporale concesso alla CDF da parte dell’Amministrazione comunale della Città di Fossano che ne è proprietaria.

L’accesso alla sede operativa è riservato in esclusiva ai Soci e alle persone da essi presentate. L’Associazione può riunirsi in sede diversa dalla sede operativa per lo svolgimento delle attività organizzate dall’Associazione stessa. In quel caso deve essere presente almeno uno dei componenti il Consiglio Direttivo a garanzia dell’ufficialità della riunione. Non è consentito ai Soci riunirsi autonomamente nella sede operativa senza averne avuto preventiva autorizzazione dal Presidente o da persona da esso incaricata. In caso di riunione non autorizzata il Consiglio Direttivo provvederà a stabilire le opportune sanzioni sino all'espulsione dei Soci che venga accertato essere stati presenti alla riunione in questione.

E’ fatto divieto ai Soci di organizzare, in nome e per conto della CDF, attività non autorizzate dal Consiglio Direttivo o dal Presidente e avvalorate dal parere positivo del Direttore artistico che comunque deve sempre autorizzarne in prima persona lo svolgimento.

Sono considerate accessorie le attività di comunicazione tra i Soci in ambito telematico attraverso la posta elettronica o i social network e pertanto libere da vincoli che precludano l’espressione dei Soci, tranne quando queste siano lesive dell’integrità morale e materiale dell’Associazione stessa o degli associati. In questo caso il Consiglio Direttivo delibera immediatamente l’espulsione del Socio che contravvenga alla condotta consona all’appartenenza all’Associazione.

Durante le presenze nella sede operativa il Socio deve mantenere il contegno consono ed è responsabile diretto di danni causati ai beni dell’Associazione. L’esercente la patria potestà sarà responsabile dell’operato del Socio minore.

E’ motivo di espulsione immediata dall’Associazione un comportamento lesivo della decenza e offensivo per le persone presenti. All’Associazione è gradito un comportamento appropriato nei modi e un linguaggio corretto ed educato.

Sarà compito del Consiglio direttivo nominare tra i Soci un responsabile organizzativo della sede operativa. Lo stesso avrà piena delega operativa da parte del Consiglio direttivo ed avrà il compito di redigere calendario prenotazioni dell’utilizzo ed organizzerà, in proprio od avvalendosi dell’aiuto di altri Soci, le pulizie del locali provvedendo a fornire tutto il necessario all’uopo. I Soci che vorranno usufruire della sede operativa per le attività della CDF dovranno farne richiesta al responsabile e seguire le indicazioni fornite dallo stesso. fino a revoca dell’utilizzo da parte del Comune.

La sede del magazzino attrezzature/scenografie/costumi è stabilita nei locali di Palazzo Ricaldone in Via Bava San Paolo in Fossano fino a revoca dell’utilizzo da parte del Comune.

Le attrezzature tecniche di proprietà della CDF sono a disposizione gratuitamente di tutti i Soci che ne fanno regolare richiesta al responsabile della sede incaricato dal Consiglio direttivo con apposita deliberazione. Lo stesso avrà cura di redigere apposito verbale di carico/scarico del materiale e di controllarne integrità e funzionalità.

E’ fatto divieto ai Soci utilizzare l’attrezzatura della CDF senza il consenso del responsabile incaricato.

L’automezzo in proprietà alla CDF (furgone targato CY721JL) è a disposizione dei Soci dell’Associazione qualora ne venga richiesto l’utilizzo anche per fini strettamente personali. Apposita richiesta dovrà essere rivolta al responsabile incaricato dal Consiglio direttivo. Il Socio utilizzatore dovrà provvedere alle spese inerenti il consumo di carburante utilizzato. In caso di sinistro extra RCAUTO il Socio utilizzatore dovrà provvedere in proprio al rimborso dei danni causati all’automezzo dell’Associazione.

 

Articolo 8 – Iniziative ordinarie.

 

I Soci della CDF devono essere riuniti ogni qual volta il Consiglio direttivo lo ritenga opportuno ed obbligatoriamente nei casi previsti dalle norme statutarie. Qualora la convocazione riguardi Assemblea elettiva o che preveda votazioni su qualunque argomento al Socio partecipante sarà consentito agire in delega per un massimo di altri due Soci in regola con le modalità associative.

Nel caso di Assemblea elettiva delle cariche sociali, i Soci saranno chiamati ad esprimere la loro eventuale candidatura con le modalità decise dal Consiglio direttivo. Lo stesso Consiglio sarà deputato a stabilire il regolamento per l’insediamento dell’ufficio di scrutinio delle votazioni e sulle modalità di svolgimento delle stesse entro il termine di 15 giorni antecedenti alle operazioni di voto e di darne comunicazione a tutti i Soci.

 

Articolo 9 – Sezioni.

 

L’Associazione “CDF” ha come scopo statutario la promozione della cultura in ogni sua forma con particolare riguardo alle attività teatrali.

Al fine di semplificare l’aspetto organizzativo delle varie “Sezioni” che trattino un particolare aspetto dell’attività stessa sarà compito del Consiglio direttivo identificare Soci diversi ai quali affidare la gestione dei vari settori in accordo e con la supervisione del Direttore artistico al quale spetta, comunque ed in ogni caso, il coordinamento di tutte le attività organizzate dai Soci.

I vari settori sono identificati nel seguente modo:

-          Sezione teatrale IN LINGUA ITALIANA

-          Sezione teatrale IN DIALETTO PIEMONTESE

-          Sezione teatrale GIOVANI UNDER 25

-          Sezioni teatrale CORSI E STAGE FORMATIVI

La costituzione delle varie sezioni è di pertinenza del Consiglio direttivo che ne affida la direzione operativa al Socio preposto il quale deve agire nel rispetto del mandato ricevuto ed in stretta collaborazione con la Direzione artistica.

La carica di responsabile di Sezione può avere durata temporanea per l’attuazione di un determinato progetto o può essere rinnovata di anno in anno sempre con deliberazione del Consiglio Direttivo.

Il Presidente ha la facoltà di proporre al Consiglio Direttivo la sospensione o il decadimento della carica di responsabile di Sezione motivandola per iscritto. Il Consiglio Direttivo, esaminata la situazione, decide a maggioranza assoluta.

 

Articolo 10 - Prestazioni dei Soci / Rimborsi spese sostenute / Trasferte

 

Il Socio che, su specifico mandato del Consiglio direttivo o delle persone dallo stesso incaricate di gestire i settori di cui al precedente articolo 7, sostenga delle spese in nome e per conto della CDF, può richiedere il rimborso delle stesse al Segretario/Tesoriere dell’Associazione seguendone le indicazioni e le modalità.

Qualora la spesa da effettuarsi sia maggiore di euro 100,00 e sia richiesta dallo stesso Socio potrà essere effettuata previa autorizzazione del Presidente (in sua assenza del Vice Presidente). La mancata autorizzazione non potrà dar corso all’eventuale richiesta di rimborso.

La spese per le trasferte, organizzate dalla CDF per lo svolgimento delle attività relative alla messa in scena delle repliche degli spettacoli in cartellone, sono a totale carico della stessa CDF se il compenso previsto ne garantisce copertura finanziaria. Qualora il compenso fosse inferiore all’ipotetico monte spese previsto per la specifica trasferta, il responsabile della sezione specifica - cosi come specificato dall’articolo 9 - ha facoltà di proporre di non rimborsare le spese o chiedere un contributo ai Soci partecipanti. Tale decisione deve essere comunicata all’atto dell’assunzione dell’impegno per la trasferta.

 

Articolo 11 – Provvedimenti disciplinari.

 

Tutti i soci, senza distinzione alcuna, sono tenuti a rispettare e a fare rispettare lo Statuto e il presente Regolamento Interno secondo le norme deliberate dagli organi preposti a ciò. In caso di comportamento difforme che rechi grave danno, svantaggio o pregiudizio all’Associazione o al suo patrimonio, il Presidente, il Consiglio Direttivo e il responsabile di Sezione hanno l’obbligo di intervenire, ognuno per le proprie competenze, applicando il regolamento per ottenerne il rispetto.

Qualora tale comportamento difforme fosse recidivo, è facoltà del Presidente espellere o sospendere il socio anche con decorrenza immediata. A tale provvedimento non è ammessa opposizione. Il socio sospeso resta tale fino a decisione del Consiglio Direttivo a maggioranza, mentre l’espulsione è irrevocabile. La quota eventualmente versata per i mesi residui non è ad alcun titolo rimborsabile né al socio sospeso per il periodo della sospensione né per il socio espulso. Nei casi meno gravi di comportamento difforme è prevista la diffida scritta e stabilita dal Consiglio Direttivo.

 

Articolo 12 – Comitato esecutivo

 

E’ facoltà del Consiglio direttivo della CDF emanare un Comitato esecutivo che abbia lo scopo di attuare concretamente le deliberazioni del Consiglio direttivo stesso. Il Comitato esecutivo ha la stessa durata del C.D. ed è presieduto dal Presidente.

Fanno parte del Comitato esecutivo

-     i responsabili delle sezioni di cui all’articolo 9 del presente regolamento,

-     i responsabili incaricati dal C.D. relativamente a quanto espresso nell’articolo 7 del regolamento

-     i Soci che ne facciano semplice richiesta.

I componenti il COMITATO ESECUTIVO possono essere invitati a partecipare alle riunioni del Consiglio direttivo senza facoltà di voto sulle deliberazioni dello stesso.

 

Approvata adozione del presente regolamento interno nella seduta del C.D. del 28.05.2018.

I COMPONENTI IL C.D. IN CARICA

 

il FOLLE SI FA IN 4 folle artista

 

Scarica il BANDO del 

 

clicca-qui-rosso

            

Concorso Nazionale “FOLLE D’ARTISTA” Premio Pippo Ravera

Migliore locandina

IV edizione 2018 - Città di Fossano (CN)

L’Associazione Teatrale "LA CORTE DEI FOLLI" indice ed organizza il Concorso Nazionale “FOLLE D’ARTISTA” Premio Pippo Ravera IV edizione 2018 – Città di Fossano (CN).

L’iniziativa nasce dalla volontà di dare un giusto e doveroso riconoscimento alle Compagnie amatoriali presenti sul territorio nazionale che confezionano le locandine per pubblicizzare i propri spettacoli, oltre che per ricordare la figura dell’artista e pittore fossanese Pippo Ravera.

Il concorso è finalizzato all’allestimento di una mostra delle migliori 30 locandine tra le iscritte al concorso e alla premiazione delle migliori 3.

REGOLAMENTO

Art. 1La partecipazione al concorso è gratuita.


Art. 2Il concorso è riservato alle Compagnie teatrali amatoriali regolarmente iscritte nel 2018 ad una delle Federazioni Teatrali presenti sul territorio nazionale (U.I.L.T. - F.I.T.A. - T.A.I. ed altre).


Art. 3Potranno essere presentate in concorso MAX 2 locandine relative a spettacoli messi in scena dalla propria Compagnia, ne verrà scelta una sola da sottoporre al giudizio della Giuria.


Art. 4I file delle locandine in formato jpg o pdf (alta risoluzione) e la scheda allegata compilata e sottoscritta, devono essere inviati esclusivamente via e-mail entro il 30 settembre 2018 a entrambi i seguenti indirizzi di posta elettronica:Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  e Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. (farà fede la data e l'ora di ricezione della e-mail). I dati personali relativi ai partecipanti saranno utilizzati unicamente ai fini del concorso. Con l’invio della locandina e la partecipazione al concorso si autorizza l’eventuale pubblicazione degli elaborati in apposita sezione sul sito www.lacortedeifolli.org

Art. 5 – La Giuria, a suo insindacabile giudizio, indicherà entro il 15 ottobre 2018 le 30 migliori locandinetra le pervenute, tra le quali verranno scelte le3 finaliste. Le 30 Compagnie prescelte saranno invitate ad inviare una copia in originale della locandina stessa, che servirà per l’allestimento della mostra predisposta in occasione della Premiazione, prevista per l’11 novembre 2018, che si svolgerà durante la cerimonia di Premiazione del Premio Teatrale “Folle d’Oro” Giovanni Mellano X edizione 2018 e Premio Drammaturgia “Folle d’Artista” Aldo Nicolaj IV edizione – Città di Fossano (CN).

I PREMI:

1° classificato TARGA - 2° classificato: TARGA - 3° classificato: TARGA

Le valutazioni di merito saranno espresse dalla Giuria all'uopo costituita che sarà formata da Grafici pubblicitari, Giornalisti, Pittori, Promoter teatrali, esperti di Comunicazione, Attori e Registi.

 

Segreteria:                  

“LA CORTE DEI FOLLI” c/o VIGLIETTA CRISTINA Via Torino, 55 - 12045 FOSSANO (CN)

tel. 335 7540528 - 347 3029518               e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

               

 PIPPO RAVERA (1923-2003)

pippo ravera 72 dpi

 

Fossanese entusiasta della vita, eclettico pittore autodidatta, fondò il "Gruppo dei 9 pittori fossanesi" negli anni settanta.

Espose le sue opere in Italia e all'estero.

Promotore del gemellaggio, soprattutto artistico, tra Fossano e Camponogara (VE).

Partigiano e poi, in tempo di pace, ricordato per la grande varietà di interessi che lo portarono ad essere protagonista nella vita cittadina.

Questo Premio è dedicato a lui.

                                                                                                          LA CORTE DEI FOLLI

Bando FOLLE D'ORO IX edizione 2017
 

FOLLE SI FA IN 4 ok

il FOLLE SI FA IN 4 folle oro

Scarica il BANDO del nostro

PREMIO TEATRALE NAZIONALE "FOLLE D'ORO"

Giovanni Mellano

Città di Fossano (CN) 

X EDIZIONE 2018

clicca-qui-rosso

Bando FOLLE D'ORO IX edizione 2017
 

FOLLE SI FA IN 4 ok

il FOLLE SI FA IN 4 folle oro

Scarica il BANDO del nostro

PREMIO TEATRALE NAZIONALE "FOLLE D'ORO"

Giovanni Mellano

Città di Fossano (CN) 

X EDIZIONE 2018

clicca-qui-rosso

 

LA MORRA locandina 2016 giallo

Rassegna di teatro

I edizione 2016

Comune di La Morra – CN

VENITE A TROVARCI

...A TEATRO

 

Salone Polifunzionale

Piazza Vittorio Emanuele II  LA MORRA

Serate a favore del progetto

"VENIAMO A TROVARVI"

a sostegno della domiciliarità per gli anziani

INGRESSO LIBERO

con raccolta di offerte

LA MORRA locandina 2018 BASSA renamed 5015

Rassegna di teatro

II edizione 2018

Comune di La Morra – CN

VENITE A TROVARCI

...A TEATRO

martedì 6 FEBBRAIO 2018 ore 21

TUT PER ‘NA LASTRA ED GIASSA

di Lino Grasso e Pinuccio Bellone

Regia Pinuccio Bellone

Compagnia LA CORTE DEI FOLLI di Fossano

 

Venerdì 9 FEBBRAIO 2018 ore 21

EFFETTI COLLATERALI

di Alessandro Martorelli

Regia Patrizia Sugliano

Compagnia COINCIDENZE di Alba

 

Martedì 13 FEBBRAIO 2018 ore 21

LA STANZA DI VERONICA

di Ira Levin

Regia Cristina Viglietta e Pinuccio Bellone

Compagnia LA CORTE DEI FOLLI di Fossano

 

Salone Polifunzionale

Piazza Vittorio Emanuele II  LA MORRA

Serate a favore del progetto

"VENIAMO A TROVARVI"

a sostegno della domiciliarità per gli anziani

INGRESSO LIBERO

con raccolta di offerte

 

LOGO_FOLLE_DARGENTO_in_rosa.jpg

PREMIO TEATRALE NAZIONALE FOLLE D’ARGENTO - Comune di Genola CN

IV edizione 2018 "in rosa" in ricordo di MARINA MORRA

PREMIAZIONE.jpg

 

 

 

PREMIO MIGLIOR SPETTACOLO

FOLLE D’ARGENTO 2018

 

Spettacolo 

SCUFUTE ROSSE VA ALLA GUERRA   

Compagnia TEATRO ESTRAGONE

 

 

28947634_1798529367120416_260535249617454704_o.jpg 

 

Motivazione 

Per la semplicità e l'originalità di un racconto delicato e poetico. Per la forza evocativa suscitata con un mix sapiente di narrazione, allestimento e prova attoriale. Per aver coniugato perfettamente dramma e poesia, favola e cronaca storica. Uno spettacolo sapientemente costruito capace di catturare i cuori.

 

 

 

 

PREMIO GIURIA GIOVANI UNDER 25

 

Spettacolo 

SCUFUTE ROSSE VA ALLA GUERRA   

Compagnia TEATRO ESTRAGONE

 

 

 

NORINA_2.jpg 

 

Motivazione

 

La giuria dei giovani si è fatta guidare dall'emozione.

Abbiamo deciso di premiare la capacità di mantenere accesa la curiosità, dettata da un copione accattivante, delicato nel descrivere crudeltà e sofferenza non solo con scene toccanti e profonde, ma soprattutto grazie a parti leggere, in grado di spezzare il tutto  con una risata spontanea.

Norina ha retto e colmato da sola, in modo efficace, 90 minuti di spettacolo, immersa in una scenografia umile, spronandoci ad ascoltare il suo racconto e ad interessarci ai suoi movimenti, capaci di colmare il palco con uno straordinario allestimento, oltre ai nostri cuori.

 

 

La giuria dei giovani ha apprezzato enormeme

nte ogni spettacolo di questa IV edizione del Folle d’Argento.  Ci siamo confrontati e scoperti d’accordo sui punti di forza di ogni serata ed ogni compagnia.

De La Gabbia abbiamo stimato la capacità di rappresentare molti pensieri in modo conciso e diretto, raggiungendo la nostra anima con il coinvolgente filo conduttore del confronto e scontro madre-figlia.

Guilty colpevoli ci ha fatto tornare a casa con la testa ancora qui, in teatro, grazie ad un finale di effetto che ci ha piacevolmente stupito, e ad una scenografia che colmava gli occhi e ci ha efficacemente immerso in quello spazio-tempo così difficile da rendere.

Di “Scufute Rosse va alla guerra” non dimenticheremo mai Norina burattinaia con i mestoli che ci parlavano, Norina in volo, Norina che costruisce una bandiera davanti ai nostri occhi in gesti studiati e Norina che, da sola, che ci tiene sull’attenti con le sue mille voci e la sua storia.

Le attrici di Questa immensa notte sono state fantastiche: ci hanno fatto piangere, ridere di gusto e commuovere, regalandoci emozioni vere così distanti in un tempo così ristretto, con una recitazione che andava oltre alla finzione e ci regalava dei personaggi reali cui affezionarsi.

 

 

PREMIO PUBBLICO

 

Spettacolo 

SCUFUTE ROSSE VA ALLA GUERRA   

Compagnia TEATRO ESTRAGONE

 

 

Voto 9,79

 

NORINA_BANDIERA.jpg
 

 

PREMIO HAR

MIGLIOR RESA FOTOGRAFICA

 

Spettacolo 

GUILTY. COLPEVOLI

Compagnia ROOTS 

 

Scatto fotografico di

MONICA BARBERO

 

 

DSC_9598.jpg

Motivazione

Il disegno luci e la scenografia, coordinati e coerenti, permettono alla bravura del fotografo, nell'atmosfera notturna e poco facile dal punto di vista della “fotografabilità”, di cogliere il sincrono perfetto dei profili delle attrici dietro l'etereo velario e restituirlo in una rappresentazione quasi pittorica, nodo visivo ed emozionale cruciale in cui si intrecciano le storie delle protagoniste.

 

 

 

 

PREMIO MIGLIORE ATTRICE

ex aequo

NORINA BENEDETTI

Spettacolo 

SCUFUTE ROSSE VA ALLA GUERRA   

Compagnia TEATRO ESTRAGONE

 

 

 

NORINA_3.jpg 

Motivazione

Vera, credibile, forte, delicata, intensa, ironica e struggente. Attrice di indubbia forza espressiva e comunicativa. Grazie all'utilizzo sapiente di corpo, voce, oggetti e spazio scenico, è riuscita ad evocare tutte le sfaccettature del testo, portando il pubblico ad un coinvolgimento emotivo totalizzante.

 

 

 

PREMIO MIGLIORE ATTRICE

ex aequo

MANUELA MAZZOLA

ORNELLA SANSALONE

Spettacolo 

QUESTA IMMENSA NOTTE

Compagnia GLI AMICI DI JACKY

 

 

Giacomo_Galvagno-9400.jpg 

Motivazione

Intense, naturali, perfettamente calate in ruoli difficili ed impegnativi. Interpretazione fluida ed in perfetta sintonia attoriale con tempi e ritmi adeguati.

 

 

FOLLE DARGENTO 18

la locandina
 

folle argento 18 pieghevole 6 facciate  212x299 esterno

il pieghevole(esterno)
folle argento 18 pieghevole 6 facciate  212x299 interno il pieghevole(interno)

 

 

 


 


 

 


 

 

 

 

Emozionanti.

FOLLE DAUTORE picc

 

Premio nazionale drammaturgia

 

folle d'autore "Aldo Nicolaj"

 

III edizione 2017 - Città di Fossano (CN)

 

ecco i vincitori

 

 

             1° classificato: UOMINI CON LA VALIGIA di Andrea MASIERO 

Motivazione:
Prendendoci per mano con il monologo del protagonista, il testo crea una dimensione poetica originale, toccando temi profondi senza appesantirsi ma mantenendo sempre un tono delicato. Colpisce l'invenzione della sala d'aspetto di quel treno che passa solo una volta, uno spazio immaginario che apre le porte a una riflessione personale. Colpisce anche il breve squarcio aperto dalle cinque voci registrate, apparentemente indipendenti dal contesto, ma che una dopo l'altra trovano un loro senso, intrecciandosi con la vita del protagonista e creando una trama più complessa, in cui il personaggio acquista una dimensione concreta e quotidiana che lo rende vicino a ognuno di noi.
Un testo originale, che mantiene una leggerezza che lo rende fruibile.

 

folle autore 17 I DIPLOMA motivazioni

 

 

       2° classificato: TRENTANOVE di Maria Angela RAINERI

 

Motivazione:

La frontiera tra i trentanove e i quaranta chili è quella che porta all'ospedalizzazione di un'anoressica, è una frontiera pericolosa, una minaccia con cui la protagonista deve confrontarsi. Il testo esplora i pensieri di una quattordicenne trasportandoci con delicatezza in un mondo cui difficilmente abbiamo l'accesso. Lacerata dalla separazione tra i genitori, che non riesce ad accettare, sembra essere lei quella che più di tutti ne fa le spese. Ma tutto questo fa parte del suo percorso di vita, di quel mosaico che dovrà ricomporre per dare un senso alle cose.
Un tema difficile, doloroso, sviluppato con un linguaggio personale che riesce a trasmettere emozioni e pensieri che si affollano nella testa e nel cuore di una ragazzina.

 

folle autore 17 II DIPLOMA motivazioni

 

3° classificato: LA RAGAZZA DELLO SWING di Fabrizio MEINI

Motivazione:
E' la musica, sono le canzoni degli anni quaranta, a far da filo conduttore ai ricordi di Rosa che, a distanza di molti anni torna nei luoghi dove è nata e dove ha amato la vita, torna nel “luogo dell'anima”.
Nel paese che l'ha vista ragazza, come in un'istantanea sottratta allo scorrere del tempo, mancano i volti delle persone semplici che l'hanno accompagnata, ma riaffiorano intatti i fatti drammatici degli anni dell'ultima guerra, insieme ai sentimenti, alle sensazioni, alle emozioni, al grande amore della gioventù.
Il monologo, coinvolgente, scorre grazie al ritmo di una scrittura vivace e spontanea, resa ancor più accattivante dalla parlata toscana.

 

folle autore 17 III DIPLOMA motivazioni

LOGO FOLLE DARTISTA 72 dpi

 

 la Giuria ha decretato le vincitrici del nostro

 

 

Premio nazionale locandine

 

folle d'artista "Pippo Ravera"

 

III edizione 2017 - Città di Fossano (CN) 

 

Ecco le le prime tre classificate, che riceveranno una targa.

 

 

Compagnia I CATTIVI DI CUORE di Imperia Spettacolo “CREDO IN UN SOLO DIO” 

 

 clicca-qui-rosso per visualizzare la locandina

folle artista 2017 I motivazioni bassa   folle artista 2017 1 - CREDO IN UN SOLO DIO Locandina

 

 

Compagnia TEATRO ARMATHAN di Verona  Spettacolo “REVOLUCION”

 

clicca-qui-rosso per visualizzare la locandina

folle artista 2017 II motivazioni bassa   folle artista 2017 2 - Locandina Revolucion bassa

 

 

Compagnia CALANDRA di Tuglie (LE) Spettacolo “ROMEO VS AMLETO”

 

clicca-qui-rosso per visualizzare la locandina

folle artista 2017 III motivazioni bassa   folle artista 2017 3 - Locandina amleto bassa

 

 

 

Questo invece l’elenco delle 20 locandine esposte durante la nostra cerimonia di premiazione di

 

Premio FOLLE D’ORO 2017 e Premio FOLLE D’AUTORE 2017

 

domenica 12 novembre 2017

a Fossano Teatro Battuti Bianchi

 

 

Nel RINGRAZIARE tutte le Compagnie che hanno aderito al nostro Premio, vi diamo appuntamento alla prossima edizione.

 

 

I CATTIVI DI CUORE

Imperia

CREDO IN UN SOLO DIO

TEATRO ARMATHAN

Verona

REVOLUCION

CALANDRA

Tuglie LE

ROMEO VS AMLETO

CALANDRA

Tuglie LE

L'ORLANDO FURIOSO

I POLICANDRI

S. Giuseppe Jato Pa

DRAMA

MATTATTORI

Buguggiate Va

FOOLS

AMICI DI JACHY

Genova

QUESTA IMMENSA NOTTE

SATIRO TEATRO

Paese TV

LA LOCOMOTIVA

COLLETTIVO TERZO TEATRO

Gorizia

EL TESORO DE FRANZ JOSEF

FIL.LAIVES

Laives Bz

LA TERRA PROMESSA 1939-OPZIONI

CIRCOLO LA ZONTA

Thiene Vi

MERCURIO

COMPAGNIA DEL DELFINO

Tivoli

ACSCENDENTE CANCRO

IL CASSETTO NEL SOGNO

Pomezia

L'ULTIMO VOLO

I PINGUINI

Firenze

LA CENA DEI CRETINI

I POLICANDRI

S. Giuseppe Jato Pa

LA LUPA

GATTO IN TASCA

Torino

BUIO

VILLAGGIOINDIPENDENTE

Settimo Torinese

LA LUCIDITA' DELLA BILANCIA

COSTELLAZIONE

Formia LT

CHOCOLAT

COMPAGNIA DEGLI EVASI

La Spezia

ACRE ODORE DI JIUTA

TESTRO CIVICO 9

Vado Ligure Sv

ANDY E NORMAN

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pagina 1 di 11