Stampa questa pagina

Commento di Vittorio su "Giulietta e Romeo"

Fossano 9-11-2009

 

Serata al teatro

 

Giulietta e Romeo

 

Voglio dire grazie per queste ore passate con voi.

 

Mi avete fatto ritornare indietro di qualche anno fa quando andai in quei posti così belli.

Forse il primo atto non ho capito molto, ma andando avanti ho capito qualcosa. Grazie alla compagnia Arsenale delle apparizioni di Asti.

Io non sapevo che Giulietta avesse una balia e che dopo divenne la sua dama di compagnia.

Questo spettacolo racconta la storia di due famiglie divise dall’odio, Giulietta aveva un cugino che faceva l’uomo di scorta e aveva una badante molto simpatica con il suo dialetto veneto che diceva di avere avuto 3 uomini,

e un frate che coglieva le erbe che erano potenti droghe, forse in quegli anni era tutto permesso…

io me lo sono immaginato tutto diverso, ma lo scrittore l’ha scritta così: lei non mise i capelli per far salire Romeo, ma una scala.

Io lascio a voi questa bella storia e vorrei che questi giovani imparassero che il matrimonio comporta tante cose, e spero che i genitori lascino prendere le decisioni ai propri figli.

 

Ora vi lascio e dico grazie di tutto.

 

Il vostro amico

Vittorio.