Commento di Vittorio su "La Verita' Dell'Assassino"

Fossano 20/04/12

 

Caro Teatro,

Oggi sono andato a vedere uno spettacolo di teatro della corte dei folli, la regia era in collaborazione

con un grande scrittore, che io ho conosciuto.

La compagnia non ha deluso il suo pubblico che è appassionato di gialli.

Ora vi racconto un po' la trama di "La verità dell'assassino" di Marco Santaniello:

Inizia con un uomo che viene ritrovato morto in un cassonetto della spazzatura in un vicolo romano,

vicino c'è una taverna dove si mangia bene.

A due passi è tutto illuminato ma invece lì c'è soltanto una piccola luce.

Il commissario, fresco di promozione, deve indagare sull'omicidio,

e ha un collaboratore che conosce bene questa Roma.

Con il computer cercano di risolvere questo caso, chiamano tutti quelli che sanno qualcosa,

interrogano anche le persone che hanno mangiato cena nel ristorante vicino.

Ringrazio questa compagnia che hanno toccato diversi argomenti.

E' soltanto uno spettacolo di teatro ma ci hanno fatto riflettere sul periodo della dittatura.

Ora vi lascio, il vostro amico

 

Vittorio

Altro in questa categoria: Risposte a Vittorio parte 6 »